Conclusa con successo A-bilmente la summer school organizzata nella Fattoria Sociale Villa Irelli

Dieci giorni di attività, 30 ore insieme, 7 laboratori, 14 bambini, 16 operatori. Sono questi i numeri di A-bilmente, la Summer School organizzata dall’Opera Sante de Sanctis Onlus in collaborazione con la Fattoria Sociale Villa Irelli e che si è svolta dal 23 agosto al 3 settembre 2021 rivolta a bambini con e senza disabilità e alle loro famiglie. Un progetto caratterizzato da attività studiate per promuovere tutte le aree dello sviluppo, per socializzare e per vivere momenti piacevoli e stimolanti. Ogni giorno c’è stato un laboratorio diverso guidato da professionisti, in particolare: piccolo circo, riciclo, produzione del formaggio, avvicinamento agli animali, sport e musicoterapia. I genitori, supportati da una psicoterapeuta, hanno riscoperto l’importanza di prendersi cura di sé superando paure, dubbi e emozioni negative che spesso si trovano ad affrontare.

“Siamo felicissimi e orgogliosi della riuscita di questa edizione di A-bilmente – dichiara il dottor Marco Valerio de Sanctis, Presidente dell’Opera Sante de Sanctis e discendente del fondatore – abbiamo deciso di riproporre anche quest’anno questa summer school ben consapevoli della necessità che le famiglie hanno di poter far vivere esperienze simili ai propri figli e di poter vivere, grazie al parent training, occasioni importanti per acquisire maggiori strumenti per meglio gestire la vita quotidiana. Dopo la pandemia da Covid-19 questa esigenza è ancora più sentita per via dell’enorme solitudine che è stato necessario affrontare, ancora più difficile da gestire quando c’è una disabilità. I numerosi laboratori e le iniziative proposte hanno favorito la socializzazione, lo sviluppo psicomotorio e intellettivo. Questa iniziativa si aggiunge a ‘Di Arti e di Mestieri’ che da gennaio a dicembre 2021 sta coinvolgendo ragazzi e le loro famiglie in attività socio-culturali-ricreative, unendo tradizioni, usi e costumi, mestieri e competenze in ambito sociale e sanitario. La nostra attività viene portata avanti da più di 120 anni nel Lazio e in particolare a Roma e da qualche tempo siamo attivi anche in Abruzzo, regione d’origine della famiglia di mia madre. Ringrazio ancora tutti i professionisti coinvolti nel curare i vari laboratori e ovviamente le famiglie con i propri bambini che hanno partecipato”.

Lavorare con i bambini con disabilità – commentano la psicologa Giulia Di Donato e la terapista occupazionale e terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva Paola Di Marco, – è un’esperienza umana e professionale altamente formativa e arricchente perché consente di contribuire in modo fattivo e costruttivo alla conquista dell’autonomia e alla valorizzazione delle inclinazioni personali. Bambini e operatori che a vicenda si conoscono, si capiscono, si relazionano e crescono insieme. Siamo orgogliose del percorso portato avanti, soprattutto per l’apprezzamento delle famiglie che ringraziamo per aver partecipato”.

 

L’Opera Sante de Sanctis è un’associazione per la terapia e la riabilitazione di disabili psicofisici fondata nel 1898 da Sante de Sanctis, pioniere della neuropsichiatria infantile in Italia. L’Associazione svolge, fin dalla sua fondazione, un ruolo di avanguardia nell’uso di tecniche riabilitative innovative o sperimentali associate alla tecnica riabilitativa ordinaria. Nel 1978 il Ministero della Sanità ha stipulato con l’Associazione la prima Convenzione con la quale è stata sancita l’autorizzazione a fornire assistenza sanitaria specifica riabilitativa dando vita a quelle attività che ancora oggi, in accordo con tutte le successive innovazioni e integrazioni introdotte dalla Regione Lazio, i quattro centri di riabilitazione dell’Associazione, situati nel tessuto urbano romano con trattamento semiresidenziale e ambulatoriale, continuano a erogare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: