Categoria: regione abruzzo

Teramo, il 25 novembre taglio di capelli per le donne iraniane in Tribunale

Teramo, il 25 novembre taglio di capelli per le donne iraniane in Tribunale

Il Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Teramo, in occasione del 25 novembre, Giornata

Atri, numero di vigili al minimo storico e telecamere spente non garantiscono la sicurezza in vista delle manifestazioni del mese di Dicembre

Atri, numero di vigili al minimo storico e telecamere spente non garantiscono la sicurezza in vista delle manifestazioni del mese di Dicembre

Secondo quanto riportato sulla stampa in data odierna il sindaco Piergiorgio Ferretti ha dichiarato che il “territorio è ben controllato.” Dichiarazione ottimistica che non rispecchia lo stato dei fatti visto che il numero dei vigili in servizio, sino alle 19.30 in estate ed inverno è molto ridotto e che alcune telecamere strategiche non sono funzionanti. Partiamo dalla pianta organica molto risicata della Polizia Locale di Atri in vista dei molteplici appuntamenti in calendario nel mese

Atri, la TUA salta la corsa delle 16.45 verso Pescara e lascia al freddo e a piedi  i pendolari senza alcun avviso. Rabbia dei passeggeri

Atri, la TUA salta la corsa delle 16.45 verso Pescara e lascia al freddo e a piedi i pendolari senza alcun avviso. Rabbia dei passeggeri

Non è uno scherzo ma un fatto realmente avvenuto. Parliamo del servizio del trasporto  pubblico che dovrebbe essere garantito sia perché chi viaggia paga il biglietto, regolarmente acquistato prima di salire sul bus sia perché la flotta della Tua, azienda pubblica abruzzese, beneficia di ingenti somme di denaro da parte della Regione Abruzzo, ovvero dai soldi dei contribuenti. Parliamo di quanto accaduto qualche giorno fa,  esattamente lo scorso martedì 22 No

Atri, il timore di ridurre il San Liberatore in un ambulatorio. La denuncia del Movimento “Atri al Centro” che invita l’assessore Verì ad un immediato confronto

Atri, il timore di ridurre il San Liberatore in un ambulatorio. La denuncia del Movimento “Atri al Centro” che invita l’assessore Verì ad un immediato confronto

Preoccupazione per il futuro dell’Ospedale San Liberatore viene espressa in una nota del movimento Atri al Centro. Nel comunicato si legge : condividiamo e facciamo nostre le apprensioni di quanti (partiti,
sindacati, operatori, associazioni ed utenti) guardano con timore
sospettoso alla prospettiva, indicata dalla Regione Abruzzo , di allocare
in Atri un Ospedale di Comunità.
Si ha seriamente ragione di sospettare che questo disegn