Atri, Forza Italia alla giunta Marsilio: la chiusura della Pediatria un grave danno alla sanità del territorio

Il coordinamento comunale di Forza Italia, suggerisce ai vertici provinciali e regionali del partito di rappresentare alla giunta regionale, in particolar modo al Presidente Marsilio, all’assessore alla sanità Nicoletta Verì e alla Dirigenza della ASL di Teramo, che l’eventuale chiusura del reparto di pediatria dell’Ospedale San Liberatore di Atri sarebbe un grave danno per la sanità teramana e per un ampio territorio. “Questa scelta – dichiara il coordinatore Mauro D’Argenio – lascerebbe una cicatrice profonda alla città di Atri unitamente ai comuni costieri e dell’entroterra, ripercuotendosi anche sul settore turismo in quanto, verranno privati di un servizio primario, che tutela la salute della fascia più debole i bambini”. “Il valore dei piccoli ospedali e dei servizi essenziali più vicini ai cittadini si è reso ancora più evidente in questi mesi di emergenza, questa pandemia ci ha dimostrato che la politica sanitaria dei tagli è un fallimento pertanto, diretta conseguenza di una pessima gestione”.  “In questo storico momento la Regione Abruzzo dovrebbe agire con la programmazione per garantirne la definitiva salvaguardia, mettendo mano una volta per tutte alla rete ospedaliera e allocando risorse necessarie, perché finalmente si dia stabilità anche ai piccoli ospedali nell’interesse di tutta la comunità”.

L’ospedale San Liberatore di Atri, ha dimostrato con i fatti di non essere al disotto di altre strutture anche più grandi, avendo gestito il dramma COVID con tanta dedizione e professionalità, per questo motivo mi sento in dovere, anzi ci dovremmo tutti sentire in dovere di ringraziare tutto il personale medico e paramedico, per l’eccezionale lavoro svolto e, penso che il loro impegno andrebbe gratificato con il potenziamento di questa struttura e non con lo smembramento”.

“Infine – conclude D’Argenio – va tutta la nostra solidarietà al Sindaco di Atri Piergiorgio Ferretti, che ha sempre combattuto in prima linea per la salvaguardia del nostro nosocomio”.

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: