Atri, grande partecipazione allo screening per gli studenti in vista della riapertura. Un positivo

Alla vigilia della riapertura della scuola, il cui rientro in aula è previsto domani , nella giornata di oggi , martedì 6 Aprile, ad Atri  si sono svolti i test rapidi antigenici riservati agli alunni e al personale delle scuole di ogni ordine e grado della città Ducale. Circa 2500 studenti, oltre al personale scolastico ed educativo, sono stati invitati a partecipare per garantire il rientro tra i banchi. Un paese nel paese, vista la dimensione numerica dei potenziali soggetti destinatari dello screening di massa, al quale hanno aderito sin dalla prima ora della convocazione in molti. Sedi delle operazioni, che hanno visto la presenza della Protezione Civile locale e dei volontari della Croce Rossa Italiana, sono stati gli istituti superiori della città degli  Acquaviva, tra cui  il plesso del “Liceo L. Illuminati” e la palestra del “Palazzo Cardinale Cicada” sede quest’ultimo dell’Istituto A. Zoli, oltre alla  Scuola Elementare della frazione di Casoli, in via Borgonuovo dalle 10 alle 14. Non nasconde una certa soddisfazione per la riapertura delle aule la dirigente dell’Illuminati, la dottoressa Daniela Magno, la quale ricorda che l’operatività sarà uguale alle altre occasioni della ripartenza didattica, ovvero con il 50% degli alunni a rotazione in classe e la restante parte in didattica a distanza. Come peraltro l’orario di accesso e uscita dai plessi d’istruzione, che avverranno in modo diversificato, con la prima tranche alle 8 e la seconda alle 9.30. “Credo che dopo la vaccinazione del personale docente e amministrativo, ha aggiunto la Magno-,anche grazie alla regole molte rigide imposte sin dal primo momento della pandemia, che lo scenario è molto cambiato rispetto al passato e la riapertura della scuola, a pochi mesi dalla conclusione dell’anno accademico, serva anche per preparare glie esami di stato.” Anche il primo cittadino, Piergiorgio Ferretti, ha espresso soddisfazione per il nuovo ritorno a scuola dichiarando : abbiamo voluto organizzare uno screening gratuito, con l’uso di test rapidi antigenici,  per poter garantire oggi  il rientro in sicurezza di tutti nelle scuole della nostra città. Ringrazio a nome di tutta l’Amministrazione comunale tutto il personale medico e i volontari della Protezione Civile Regionale e Locale e della Croce Rossa resisi disponibile per garantire il corretto svolgimento delle operazioni”. Al momento di chiudere l’articolo il numero dei partecipanti, era di circa 600 unità, un numero comunque ragguardevole atteso che i ragazzi che si recano quotidianamente ad Atri per frequentare le lezioni dai loro comuni potevano effettuare il test anche nella propria residenza, risparmiandosi anche una pioggia incessante che tuttavia non ha frenato la voglia e l’entusiasmo di sentire la campanella  scandire con il suo suono un tempo che non si è fermato.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: