Emergenza Coronavirus, ecco come ritirare il passaporto per le domande presentate prima dell’epidemia

Gli uffici della Questura di Teramo  informano le persone interessate al ritiro del passaporto, con istanza presentata  nei periodi antecedenti l’emergenza coronavirus Covid-19 e la conseguente sospensione delle attività di sportello di questo ufficio, che possono richiedere l’invio del passaporto presso la propria abitazione/domicilio, previa comunicazione da inoltrare al seguente indirizzo di posta elettronica: ammin.quest.te@pecps.poliziadistato.it

 

La predetta comunicazione deve essere corredata da:

 

  • copia della ricevuta di presentazione della domanda di rilascio;
  • indicazione dell’indirizzo presso il quale si desidera ricevere il passaporto;
  • recapito telefonico per eventuali contatti.

 

Le spese di spedizione, pari a Euro 9.05, devono essere corrisposte dal richiedente all’atto del ritiro del passaporto.

La spedizione può avvenire su tutto il Territorio Nazionale.

 

Si invita, altresì, l’utenza a prediligere per i passaporti le prenotazioni on-line sul portale dedicato collegandosi al sito Web  – Passaporto Elettronico:  “ www.passaportonline.poliziadistato.it”.

 

Inoltre, si consiglia all’utenza di richiedere informazioni o concordare appuntamenti tramite PEC : “ammin.quest.te@pecps.poliziadistato.it  oppure  telefonando ai seguenti numeri:

 

  • 259531 (ufficio licenze)
  • 259532 (ufficio armi ed esplosivi);
  • 259534 (ufficio passaporti).

 

Si rammenta, comunque,  all’utenza di prendere visione della modulistica nella Carta dei servizi  pubblicata sulla pagina Web della Questura di Teramo.

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: