Da Occupy Wall Street a Black Lives Matter, dalle insurrezioni arabe all’occupazione di Gezi Park in Turchia, dalle giornate indipendentiste barcellonesi ai gilet jaunes francesi si assiste a una sorta di globalizzazione anche delle rivolte.

Nei loro confronti l’ambito teorico e politico marxista ha sempre risposto nello stesso modo: esse rappresentano l’irrazionale e il contingente nella storia che vanno superati con l’azione organizzata, razionalizzata e proiettata nel tempo.

Ma è questo l’atteggiamento giusto?

Ne parleremo dalle ore 20:30 in poi alla Casa del Popolo di Teramo con Mimmo Sersante e Willer Montefusco autori del libro “Pensare la Rivolta”.

Dalle ore 19:30, prima dell’iniziativa, aperitivo cenato.

Ps: La presentazione in precedenza era stata programmata alle ore 18. Abbiamo tuttavia deciso di posticiparla per evitare che si accavallasse con l’iniziativa che vedrà a Teramo un compagno che da sempre stiamiamo e apprezziamo quale Erri De Luca.

Annunci