Faraone Industrie di Tortoreto, che da sempre sostiene iniziative riguardanti la Sicurezza sul Lavoro, ha indetto il secondo concorso  “Arti Visive e Sicurezza sul Lavoro” scegliendo la sede della Piccola Opera Charitas per le premiazioni, virtuosa realtà locale con cui avvierà nuove collaborazioni.

L’obiettivo dell’iniziativa, quest’anno alla sua seconda edizione, è quello di contribuire alla creazione ed alla diffusione delle Cultura della Sicurezza.

Giovedì 12 Settembre alle ore 19.00 si sono tenute le premiazioni del 2° concorso  “Arti Visive e Sicurezza sul Lavoro” che ha l’obiettivo di costruire e divulgare la cultura della sicurezza, realizzato da Faraone Industrie e l’associazione Lejo Art, i cui artisti hanno prestato la loro creatività per il concorso.

La votazione è stata tenuta da una giuria mista di esperti d’arte, comunicazione e responsabili di istituzioni della sicurezza di Italia, Germania e Polonia; dott.ssa Maria Ceci Vicario – Inail Teramo, Fabrizio Viscardi – Responsabile relazioni esterne AIAS Associazione Italiana Ambiente Sicurezza, Thomas Jacob – Direttore tecnico amministrativo delle assicurazioni sociali per incidenti tedeschi,  Sandro Melarangelo – Docente e pittore; Berardo Montebello – Pittore e gallerista, Alessandro Pavone – Valutatore qualificato per gli schemi Qualità, Ambiente, Sicurezza e Emas – CEO della SI&T, Karol Lament (ZAZ) – direttore dell’azienda ZAZ e Domenico Rega – Presidente Piccola Opera Charitas.

Quattro le menzioni speciali assegnate, Forza Comunicativa per Antonella Di Cristofaro, con la sua opera “Sicurezza, partenza, via”, Creatività ed originalità per Sara Di Giampaolo con la sua “Senza scampo”, Coinvolgimento emotivo per Sara Di Giampaolo con la sua “Senza scampo”, Tecnica e qualità artistica per Marco Fattori con la sua “La sottile linea rossa”.

Sei i premi assegnati, sesto classificato Marco Fattori con la sua “La sottile linea rossa”, quinta classificata Patrizia Franchi con la sua “La sicurezza, 7 vite”, quarta classificata Romina Rossoli con la sua “I bambini imparano dai genitori”, terza classificata Antonella Di Cristofaro con la sua opera “Sicurezza, partenza, via”, secondo classificato Luciano Astolfi con la sua “La vita tra le mani” e prima classificata la pluripremiata Sara Di Giampaolo con la sua “Senza scampo”.

La serata è stata impreziosita dall’esibizione dei ragazzi della Piccola Opera Charitas, del gruppo SOS che ha presentato la canzone sulla sicurezza “Ancora vivere” e della proiezione del video realizzato dalla fondazione LHS, Italia Love Sicurezza, con il contributo di Faraone Industrie

Le immagini saranno presto disponibili sul sito www.faraone.com per poterle scaricare gratuitamente divulgando così la cultura della sicurezza

L’arte, in tutte le sue forme, rappresenta per Faraone Industrie un mezzo di comunicazione molto efficace in quanto ha la capacità di invitare alla riflessione e di muovere gli animi delle persone, per questo avviare la collaborazione con l’Associazione Lejo proprio per sviluppare immagini e messaggi di sicurezza in maniera creativa ed emozionale: sicuramente vedere un bimbo che afferra un uncino al posto della mano del padre fermerà lo sguardo del lavoratore più di un semplice cartello di avvertimento.
Per questo motivo ad esempio, dopo la prima edizione abbiamo appeso dei banner 6×3 metri nel nostro stabilimento ed abbiamo messo a disposizione sul nostro sito i file scaricabili affinché tutti potessero utilizzarle.

Annunci