Controllo del territorio, arresti e denunce dei Carabinieri del Comando Provinciale di Teramo nel corso delle feste di fine anno

Controllo del territorio, arresti e denunce dei Carabinieri del Comando Provinciale di Teramo nel corso delle feste di fine anno

I Carabinieri del Comando Provinciale di Teramo in occasione delle feste di fine anno hanno impresso una stretta nei controlli ciò al fine di rendere quanto più sicure le città, i piccoli borghi, i luoghi di ritrovo e le zone produttive. Il dispositivo messo in campo dai Carabinieri è stato costituito dai militari delle Stazioni dei Nuclei Radiomobili e del personale in abiti civili. Tutte le Compagnie Carabinieri della provincia Teramo, Alba Adriatica e Giulianova hanno espresso il massimo della proiezione esterna in termine di uomini e mezzi controllando capillarmente il territorio. Ruolo fondamentale in questo dispositivo è stato assunto dalle Centrali Operative delle Compagnie, vero organo di coordinamento di tutti i servizi eterni, dove gli operatori, come di consueto, hanno risposto nell’arco di tutte le 24 ore alle richieste provenienti dai cittadini. Mediamente in questo periodo le Centrali Operative hanno trattato e diretto una cinquantina di interventi al giorno facendo intervenire e guidando le pattuglie presenti sul territorio ove occorreva la presenza dei Carabinieri.

Particolare attenzione è stata posta dai Carabinieri alla tutela alle fasce deboli della popolazione e in particolar modo a favore delle persone anziane.

Accanto al carattere sicuramente preventivo dei servizi non sono mancati i risultati dal punto di vista repressivo infatti:

  • La Compagnia di Teramo ha operato un arresto e due denunce a P.L. in particolare:
  • A Montorio al Vomano è stato arrestato un soggetto sorpreso mentre cedeva una dose di eroina, del peso di grammi uno a un altro individuo. La successiva perquisizione del domicilio dell’arrestato permetteva di rinvenire ulteriori grammi 17 della medesima sostanza;
  • a Tossicia i militari della locale stazione segnalavano per truffa un individuo di fuori regione. Lo stesso aveva messo in vendita su una piattaforma on line una playstation 4. Lo stesso mediante artifizi e raggiri si faceva accreditare la somma di euro 150 da un abitante di Tossicia quale acconto ma poi spariva dalla rete senza consegnare il bene;
  • a Teramo i Carabinieri della locale stazione denunciavo un soggetto per violazione al divieto di frequentare locai pubblici. Lo stesso veniva sorpreso in un bar di Piazza Garibaldi.
  • La Compagnia di Alba Adriatica ha operato un arresto e quattro a P.L. in particolare:
  • A Martinsicuro i militari della locale stazione traevano in arresto un uomo su disposizione del Tribunale di Sorveglianza di Ancona ponendolo alla detenzione domiciliare per una pena di anni uno e mesi undici di reclusione per furto e ricettazione;
  • A Sant’Egidio alla Vibrata i Carabinieri denunciavano un cittadino straniero per falsità materiale. Lo stesso controllato a bordo della propria autovettura esibiva ai militari una patente di guida ungherese, risultata falsa. Il mezzo è stato sottoposto a fermo amministrativo.
  • Ad Alba Adriatica i Carabinieri della locale stazione denunciavano per evasione un soggetto che, già sottoposto agli arresti domiciliari per furto, veniva sorpreso dai militari sulla pubblica via;
  • A Tortoreto i Carabinieri controllavano un soggetto alla guida di un ciclomotore rubato a Giulianova nel novembre del 2022. Il mezzo veniva restituito al legittimo proprietario. L’uomo veniva denunciato per ricettazione.
  • La Compagnia di Giulianova ha operato tre arresti e 13 denunce a P.L. in particolare:
  • A Giulianova i Carabinieri operavano due arresti, uno disposto dal Tribunale dell’Aquila per resistenza e lesioni a P.U., l’altro disposto dal Tribunale di Teramo per vari furti. Nel primo caso di tratta di una detenzione domiciliare per mesi sei, mentre nel secondo caso di una detenzione in carcere per anni 11 e nove mesi di reclusione.
  •  A Roseto degli Abruzzi i Carabinieri della locale stazione su disposizione del Tribunale di sorveglianza di Pescara, arrestavano un uomo, già alla detenzione domiciliare per furto, per aver violato varie volte le misure imposte dall’A.G. nel periodo di esecuzione degli arresti domiciliari.
  • I Carabinieri delle varie componenti della Compagnia giuliese denunciavano   in varie circostanze tredici persone per varie tipologie di reati perpetrati nel territorio di competenza, quali:
  • Sette per furti in esercizi commerciali in diverse circostanze;
  • Uno per minaccia, lo stesso minacciava un vicino di casa con cui aveva litigato, con una pistola a salve con la quale esplodeva due colpi;
  • Due controllati in zona “Annunziata” di Giulianova e con precedenti per delitti predatori, venivano trovati in possesso di un coltello e inoltre uno dei due era destinatario di foglio di via per Giulianova;
  • Due per droga, controllati in un luogo di ritrovo di giovani venivano trovati in possesso di grammi 50 circa di canapa indiana suddivisa in dosi;
  • Uno per minaccia e oltraggio a P.U., lo stesso a seguito di una lite per futili motivi con una coppia di conoscenti, cercava di aggredirli con un martello non riuscendovi per l’arrivo immediato dei Carabinieri all’indirizzo dei quali l’uomo proferiva frasi oltraggiose.

Lavocedelcerrano

Direttore Responsabile e Fondatore del Giornale " la Voce del Cerrano"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: