Festa di Capodanno, i chiarimenti dell’Associazione Nuovo Basket Atri dopo le polemiche di alcuni operatori commerciali

Festa di Capodanno, i chiarimenti dell’Associazione Nuovo Basket Atri dopo le polemiche di alcuni operatori commerciali

Egregio Direttore,
la ringrazio per l’occasione di poter spiegare al meglio chi siamo e cosa facciamo. Il
Nuovo Basket Atri è una società sportiva dilettantistica, che partecipa a un campionato
amatoriale regionale. Siamo sul campo da anni, e la passata stagione ci ha visto arrivare
al secondo posto. Abbiamo spesso fatto ricorso ad autofinanziamento per pagare ogni
spesa da sostenere e ci onora che tanti ragazzi, atriani e non, abbiano capito lo spirito di
condivisione che ci contraddistingue, arrivando a mettere mano al proprio portafoglio
pur di giocare ad Atri.
Quest’anno, per provare a fare sempre meglio, abbiamo ritenuto opportuno organizzare
manifestazioni di raccolta fondi. Come ben sa chi ci conosce, ci piace fare festa e siamo
anche bravi nel fare stare bene la gente. Da qui l’idea di fare qualcosa anche a dicembre,
non solo per ferragosto come facciamo dal 2016 per il quale abbiamo rivitalizzato angoli
dimenticati o nascosti, pulendoli e lasciandoli sempre in ordine. La prima cosa che ci
siamo detti riguardo il nostro capodanno è che sarebbe stata una buona idea soprattutto
per offrire un’alternativa di livello alto senza dover ricorrere a pericolosi viaggi in
automobile, tentando di evitare i problemi che i tanti casi di cronaca quotidianamente
purtroppo riportano, per far si che la cittadinanza possa passare un momento felice e il
più sicuro possibile. Per giunta in una data nella quale notoriamente ad Atri non si fa
nemmeno nulla di particolare, come invece fanno tante municipalità, spesso confinanti.
Abbiamo avuto la fortuna di poterci avvalere di professionisti atriani, tra artisti che si
esibiranno e maestranze necessarie per la buona riuscita della serata. La nostra
intenzione non risponde a logiche di aritmetica e di tornaconto personale, e quindi
rimandiamo al mittente qualsiasi eventuale polemica, che comunque a noi non risulta
esserci, che non sia fatta de visu e con spirito costruttivo. Siamo sempre pronti a
collaborazioni, ci piace fare cose insieme ad altre realtà ed è esattamente ciò che
cerchiamo. Per questo motivo infine, ci sentiamo in dovere di ringraziare chi ci ha
permesso tutta la nostra attività: il Signor Sindaco e l’Amministrazione Comunale, che da
sempre ci sono vicini, ben comprendendo le difficoltà di una società sportiva che
normalmente non vuole chiedere contributi pubblici, lo chef Luigi Ferri, che ha sposato
subito l’idea di un buon capodanno ad Atri, il Dj Pierluca Castagna, in arte Piemix, che
sarà protagonista della serata che seppure avesse altre mille richieste ha fortemente
voluto essere con noi, e Gabriella Martinelli con la sua band, già protagonista a Sanremo.
La novità dell’ultim’ora è che vista il continuo succedersi di telefonate che chiedono lumi
sulla disponibilità di posti per il nostro veglione, anche per ragioni di sicurezza, abbiamo
dovuto individuare una sede più capiente dove posizionare la nostra struttura. Possiamo
comunicare che ci sposteremo in piazza Duchi d’Acquaviva per un capodanno
memorabile.
A noi pare di essere riusciti a creare una serata che si prospetta di altissimo livello,
l’affetto della gente, tra cui anche molti commercianti, che ha esaurito i posti per il
cenone in sole ventiquattro ore, sembra testimoniarlo. Di sicuro non siamo
professionisti, commettiamo errori, ma sempre per imparare da essi e continuare a
operare qui ad Atri, città che tanto amiamo e che vorremmo sempre più viva. Invitiamo la
cittadinanza a partecipare al nostro veglione, che aprirà al pubblico dalle 24 con ingresso
ovviamente libero.

Giampiero Cutilli

Lavocedelcerrano

Direttore Responsabile e Fondatore del Giornale " la Voce del Cerrano"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: