Atri, un ex alunno dello Zoli diventa docente dopo tre mesi dal diploma ed è il più giovane insegnante d’Italia

Atri, un ex alunno dello Zoli  diventa docente dopo tre mesi dal diploma ed è il più giovane insegnante d’Italia

L’Istituto Adone Zoli di Atri ha un nuovo Insegnante Tecnico Pratico, Mario Pavone. Nato il primo agosto del 2003, si è diplomato con il massimo dei voti nel luglio scorso in questa stessa scuola, all’indirizzo Meccanica e Meccatronica e oggi, con l’incarico appena ricevuto, è il più giovane docente d’Italia, e forse il primo, che insegnerà a ragazzi con cui ha condiviso, da studente, ricreazioni, viaggi d’istruzione, assemblee, feste. La Dirigente Scolastica, Paola Angeloni, lo ha accolto con gioia, conoscendone le capacità, ma anche con la curiosità di vederlo “in azione” con alunni quasi coetanei che con lui condividono la passione per la Robotica, quella stessa passione che lo ha portato lo scorso anno, ad approfondirne gli studi conseguendo ulteriori titoli.

Alla notizia della nomina, grande è stato il compiacimento del Sindaco di Atri, Piergiorgio Ferretti, che tanto si è impegnato negli anni per l’attivazione di nuovi indirizzi scolastici ad Atri, compreso quello in cui il neo-docente si è formato. La soddisfazione gli è derivata soprattutto dal sapere che un suo cittadino ha avuto la possibilità di studiare e ora anche di lavorare nel paese in cui vive, in particolare nella scuola, la risorsa su cui il primo cittadino ha sempre investito idee ed energie.

Mario Pavone è l’emblema delle molteplici possibilità lavorative offerte dall’Istituto Tecnico Tecnologico Meccanica e Meccatronica. L’indirizzo è stato recentemente istituito presso lo Zoli per rispondere alle esigenze e alle richieste delle industrie locali. Il corso offre competenze spendibili in tutti i contesti produttivi: progettazione, costruzione e collaudo dei dispositivi, manutenzione ordinaria, esercizio di sistemi meccanici ed elettromeccanici complessi. Si tratta di un corso che già di per sé permette al diplomato di avere grandi possibilità di accedere in breve tempo al mondo del lavoro, in quanto tecnico specializzato con importanti profili. Mario Pavone dimostra però che lo sbocco aziendale non è l’unico: l’Istituto Tecnico Tecnologico Meccanica e Meccatronica apre le porte anche al mondo dell’insegnamento, con il solo diploma. Permette inoltre di proseguire gli studi in ogni facoltà universitaria, ampliando all’infinito le possibilità lavorative.

Marino Spada

Direttore Responsabile e Fondatore del Giornale " la Voce del Cerrano"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: