Atri, il Comune ottiene un importante finanziamento da Palazzo Chigi per contrastare la dispersione scolastica e la povertà educativa

Atri, il Comune ottiene un importante finanziamento da Palazzo Chigi per contrastare la dispersione scolastica e la povertà educativa

Si chiama “The Telegram Community ” il progetto del Comune di Atri a valenza sociale  che ha ottenuto il finanziamento da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento politiche per la famiglia con un importo di € 349.991,00. Nella graduatoria definitiva dell’avviso pubblico “Educare in Comune” pubblicata sulla pagina del dipartimento in data 16.09.2022 il Comune di Atri è risultato terzo a livello nazionale nella Linea A fra gli oltre 1.900 comuni italiani partecipanti alle tre linee. E’ quanto fa sapere l’assessore al sociale della città Ducale Alessandra Giuliani la quale non nasconde la grande soddisfazione per il riconoscimento ottenuto con l’approvazione e il finanziamento del progetto grazie alla sinergia con gli uffici di palazzo Acquaviva, in modo particolare quelli delle politiche sociali e quello dei progetti Europa senza i quali anche gli obiettivi più ambiziosi per l’intera collettività. come in questo caso, diventano proibitivi . Anche il Sindaco Piergiorgio Ferretti avendo appreso del finanziamento ha espresso la propria gratitudine agli uffici che hanno lavorato sul progetto che ha totalizzato il punteggio di 90 punti a pari merito con il secondo qualificato, su un punteggio massimo attribuito di 91 punti il quale mira a contrastare la povertà educativa e la dispersione scolastica  di minori e adolescenti attraverso attività formative, ricreative, laboratoriali e sportive che vedono il coinvolgimento di scuole, associazioni, famiglie, bambini e adolescenti. In particolare la fascia di età 0-12 beneficerà di laboratori di pittura, strumento, lingue, tecnologia, arti performative, alfabetizzazione digitale responsabile per tutta la famiglia. Laboratori musicali, teatrali, manipolazioni ceramica e argilla, infeltrimento lana, laboratori culinari saranno organizzati per i bambini e ragazzi  diversamente abili ai quali è dedicata una importante linea del progetto. Gli adolescenti
potranno optare per corsi professionali specializzanti con rilascio di attestato finale: stampa 3D alimentare, corso professionale di pasticceria, sommelier olio e vino, biotecnologia culinaria, potatura viti, web design.
Infine la linea sulla INCLUSIONE SPORTIVA prevede attività sportive con particolare attenzione ai disabili che avranno un istruttore dedicato in rapporto 1 a 1.  Il progetto, finanziato perché declina un nuovo modello di “welfare di comunità”, si prefigge l’obiettivo di conseguire il rafforzamento della rete educante per un contrasto più efficace alla povertà educativa, ulteriormente accentuata dalle conseguenze delle emergenze internazionali in atto. Due sono gli elementi di innovazione: il primo è la creazione di un canale telegram di comunità (da cui il nome del progetto), uno spazio virtuale costantemente alimentato con inputs e utilities a valenza educativa e formativa, grazie al quale la relazione familiare e di comunità potrà essere riprogettata in chiave funzionale ai bisogni del minore e stimolante per la crescita.  Il progetto prevede  l’ istituzione di un numero telefonico dedicato e di una commissione di garanzia per il tutoraggio e monitoraggio dei contenuti web. L’altro elemento chiave è la creazione e diffusione di cortometraggi, storie, interviste, coadiuvate da un regista con esperienza internazionale e da un giornalista esperto di comunicazione con il compito di rielaborare le esperienze vissute dalla comunità, documentare le fasi di avanzamento del progetto e delle conoscenze. I contenuti qualificati  verranno  “messi in rete” e diventeranno momenti profondi di restituzione alla collettività delle esperienze socio-educative maturate e di disseminazione alla collettività

Marino Spada

Direttore Responsabile e Fondatore del Giornale " la Voce del Cerrano"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: