Atri, consegnato dal Comandante della Stazione dei Carabinieri alle scuole superiori il romanzo a fumetti dedicato al Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa

Atri, consegnato dal Comandante della Stazione dei Carabinieri alle scuole superiori il romanzo a fumetti dedicato al Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa

Nella mattinata odierna il Comandante della Stazione Carabinieri di Atri, luogotenente carica speciale Giuseppe Talamo ha consegnato alle dirigenti delle Scuole Superiori della città Ducale una “graphic novelle” per ricordare l’insegnamento del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa. La consegna rientra nell’ambito delle attività finalizzate a commemorare la figura del Generale di Corpo d’Armata Carlo
Alberto dalla Chiesa a 40 anni dalla sua morte, avvenuta a Palermo, il 3 settembre del 1982 (100
giorni dopo l’inizio del suo mandato, quale Prefetto, nel capoluogo siciliano), lo Stato Maggiore della
Difesa (Struttura di Missione per la valorizzazione degli anniversari nazionali e della dimensione
partecipativa delle nuove generazioni) in collaborazione con il Comando Generale dell’Arma dei
Carabinieri ha realizzato una graphic novel sull’Ufficiale, per raggiungere un pubblico ancora più
vasto, con particolare riferimento alle fasce giovanili, da distribuire sia in formato e-book che, come
libro, nelle più importanti librerie d’Italia.
Il romanzo a fumetti ricorda la vita e le sfide del Generale, ucciso a Palermo nella sua battaglia contro
“Cosa Nostra”. “Le stelle di Dora”, è questo il titolo del libro, racconta oltre ai tanti episodi della sua
vita professionale anche – attraverso la corrispondenza privata con la prima moglie Dora, cui è
dedicato il titolo del romanzo (Dora Fabbo, deceduta nel 1978, madre dei figli Rita, Nando e Simona)

  • teneri aspetti di intimità familiare.
    Nella presentazione dell’opera, il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. C.A. Teo
    Luzi, ha ricordato la figura del Generale dalla Chiesa: “Il Governo italiano si rivolse a lui in due
    momenti drammatici per la salvaguardia delle libere istituzioni: nel 1974, dopo il sequestro del
    giudice Mario Sossi; e nel 1978, a pochi mesi dal sequestro Moro. In entrambe le situazioni il
    Generale dalla Chiesa credette nella possibilità di contrastare e neutralizzare il brigatismo rosso”.
    L’iniziativa ha lo scopo di promuovere la memoria nelle nuove generazioni, cronologicamente
    distanti dagli eventi in esame, quale significativa occasione per divulgare e sostenere la cultura
    militare e i suoi valori negli ambienti di formazione, sia civili che militari, vero vivaio della cultura
    nazionale e ha l’ambizione di stimolare in essi – attraverso la lettura della vita di un fedele servitore
    dello Stato – il significato del sacrificio, della responsabilità civile e del senso delle Istituzioni, allo
    scopo di suscitare il desiderio di conoscere e approfondire pagine fondamentali della storia recente
    del nostro Paese.
    Per questo motivo, lo Stato Maggiore della Difesa ha deciso di diffondere gratuitamente la graphic
    novel in occasione dell’anniversario della sua nascita (27.09.1920) nelle Scuole Secondarie di II grado
    del territorio Nazionale, nonché negli Istituti di formazione delle Forze Armate.

Marino Spada

Direttore Responsabile e Fondatore del Giornale " la Voce del Cerrano"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: