Covid, primo screening per gli avvocati del Foro teramano

Covid, primo screening per gli avvocati del Foro teramano

Buona adesione alla prima campagna di screening avviata dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Teramo (il primo a farlo in Abruzzo) tra i propri iscritti. Questo pomeriggio, al Palasport di Scapriano, centinaia di avvocati e praticanti si sono radunati per sottoporsi al tampone rapido antigienico tuttora in corso di svolgimento.

 

I test sono stati effettuati a partire dalle ore 15.30 e garantiranno risultati rapidi in poche ore.

 

L’iniziativa, adottata dal Consiglio dell’Ordine in collaborazione con la Asl e il Comune di Teramo, fa parte del più ampio progetto “Giustizia e sicurezza”, finanziato dallo stesso Consiglio e da Cassa Forense, con cui l’Ordine intende assicurare assistenza agli oltre 1200 iscritti attraverso l’utilizzo di strumenti di monitoraggio e strategie di profilassi. Un’iniziativa che, insieme alle procedure di ingresso e distanziamento concordate con i responsabili degli uffici giudiziari, dovrebbe aiutare a contenere i contagi da Covid 19 in un settore, come quello della giustizia, già duramente colpito dalla grave pandemia.

 

“Da parte nostra – ha commentato il presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati, Antonio Lessiani – è doveroso ringraziare il Comune e la Asl, ma anche i volontari della Cives che hanno garantito il servizio d’ordine, per il puntuale svolgimento dello screening. Il successo dell’iniziativa è legato anche alla circostanza che alla campagna ha aderito la maggior parte degli avvocati impegnati quotidianamente in udienze o altre attività in tribunale. Molti, pur avendo partecipato alle precedenti campagne svoltesi nei vari comuni della provincia nelle scorse settimane, hanno voluto ugualmente sottoporsi ai prelievi. Questo contribuirà a rendere il palazzo di giustizia un luogo più sicuro”.

Marino Spada

Direttore Responsabile e Fondatore del Giornale " la Voce del Cerrano"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: