Atri, bilancio positivo di presenze nelle manifestazioni estive

Sono state oltre 8mila le persone regolarmente iscritte sul portale viviatri.it e su ciaotickets.it per partecipare agli eventi dell’estate 2020 organizzati nella città ducale in 50 giorni, senza considerare le numerosissime persone che hanno visitato la città liberamente. Sono questi i numeri che emergono in particolare dall’analisi dei dati registrati dal portale che è stato realizzato per gestire al meglio l’organizzazione e il rispetto delle normative anti-Covid ad Atri. Dai dati è possibile notare anche che ci sono stati molti turisti provenienti da diverse località italiane e non solo, tra i turisti esteri alcuni provenienti dall’Olanda, dalla Francia e dalla Germania. Le iniziative proposte in piazza Duchi Acquaviva (dal concerto di Giovanni Allevi, passando per quello di Roby Facchinetti e la presentazione del libro di Sandro Veronesi e i tanti ospiti che si sono alternati sul palco) hanno fatto registrare il pienone dei posti disponibili garantendo sempre il distanziamento e il rispetto delle regole. Un successo inaspettato e salutato favorevolmente dall’Assessore alla Cultura del Comune di Atri, Domenico Felicione, che plaude alla macchina organizzativa e alle tante realtà coinvolte.

Quella che ci stiamo lasciando alle spalle – commenta Felicione – è stata una estate anomala e particolare. Temevamo di non poter offrire nessuna attività culturale invece, nel rispetto delle regole, è stata una stagione soddisfacente che ci riempie di orgoglio. I principali siti monumentali della città di Atri (Teatro Comunale, Cisterne Romane di Palazzo Acquaviva, Museo Archeologico e degli strumenti musicali, il Museo civico etnografico, Palazzo Cardinale Cicada con l’ala storica recentemente restaurata e la Cattedrale), sono stati visitati tutti i giorni e molto apprezzati dai turisti che hanno forse anche riscoperto la bellezza di vivere luoghi aperti e di visitare palazzi incantevoli, un plauso va a tutti coloro che hanno contribuito a questo risultato. Stiamo lavorando a un importante progetto nazionale che per due fine settimana, a ottobre, porterà molti turisti ad Atri e ovviamente ripartirà anche la Stagione Teatrale nel rispetto di tutte le norme di sicurezza”.

 

“Anche le mostre sono state molto apprezzate – aggiunge il Sindaco di Atri, Piergiorgio Ferretti  da Stills of Peace a Vagiti Ultimi e ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per garantire la sicurezza di tutti, le associazioni e le realtà che hanno curato gli eventi e i tanti che hanno scelto Atri e le iniziative proposte. Questi risultati sono uno stimolo per continuare nel percorso intrapreso al fine di fare di Atri un luogo sempre vivo e ricco di arte e cultura”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: