Italia Nostra al Comune di Atri: destinare una porzione del terreno del CSI all’Agrario

In una lettera al Comune Italia Nostra di Atri esprime  soddisfazione  per l’istituzione, avvenuta qualche anno orsono, di una
scuola a vocazione agraria nella Città di Atri, della quale diamo atto a questa Amministrazione comunale.
Dal colloquio avuto in via informale con qualche insegnante- scrive il presidente Mimmo Zenobio- abbiamo però appurato che questo
istituto tecnico non ha a disposizione un terreno dove possano essere tradotte in pratica le nozioni teoriche
apprese in aula dagli studenti. Questa situazione ci sembra paradossale.
Per tale ragione ci permettiamo di proporre quanto segue.
Il Comune di Atri è proprietario del Centro sportivo integrato, situato in contrada Colle Sciarra, che
occupa un’area di circa nove ettari, dove sono presenti un palazzetto dello sport, campi di calcetto e da
tennis e altre strutture, con annessi servizi. Buona parte dei terreni presenti in questa area non ha una
destinazione specifica e risulta completamente inutilizzata. Essa, pertanto, potrebbe a nostro parere essere
assegnata in comodato gratuito all’Istituto tecnico agrario di Atri, al fine di farvi svolgere tutte le attività
pratiche che caratterizzano il tipo di scuola di cui trattasi.
Tanto premesso, chiediamo che il Comune di Atri approvi questa nostra proposta concedendo in modo
formale e a titolo gratuito un’ampia porzione di terreno in cui insiste il Centro sportivo integrato all’Istituto
tecnico agrario di Atri, per le finalità sopra descritte. Al contempo, chiediamo al Dirigente dell’Istituto A. Zoli
di accogliere con entusiasmo questa nostra proposta e di attivarsi presso il Comune di Atri affinchè essa
venga messa al più presto in atto.
L’occasione è gradita per inviare i migliori saluti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: