Coronavirus, il garante dei detenuti si appella alle autorità per l’applicazione delle misure sanitarie nelle carceri abruzzesi

Preso atto che l’Organizzazione mondiale della sanità il 30 gennaio 2020 ha dichiarato l’epidemia da COVID-19 un’emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale; Preso atto dell’evolversi della situazione epidemiologica, del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e dell’incremento dei casi e dei decessi notificati all’Organizzazione mondiale della sanità; Ritenuta la straordinaria necessità ed urgenza di emanare disposizioni per contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, adottando misure di contrasto e contenimento alla diffusione del predetto virus; Vista la circolare del Provveditore regionale dell’Amministrazione Penitenziaria Abruzzo, Lazio e Molise, la numero 4/2020;
lo scrivente Garante, raccomanda di eseguire ogni forma prevista dai protocolli e invita i destinatari della presente nota ad assicurare le seguenti indicazioni:
– applicazione della misura della quarantena con sorveglianza attiva ai nuovi giunti;
– limitazione dei colloqui con le persone esterne e familiari;
– aumento del numero delle telefonate previste implementando anche l’utilizzo del sistema Skype Web;
– controlli sanitari da protocollo per la tutela di ogni individuo;
– sospensione della presenza dei volontari all’interno delle strutture penitenziarie”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: