Effetto Ponte Morandi, dall’Abruzzo 11 richieste di controlli sui viadotti, con il primato nella provincia di Chieti

L’effetto del Ponte Morandi si è fatto sentire anche nella nostra regione, come dimostrano i dati appena pubblicati dalla Euroedile.  Richieste di verifiche sui viadotti, anche nelle strade comunali e provinciali in Abruzzo non sono mancate, a conferma di come l’evento dell’Agosto del 2018 che ha scosso il Paese abbia lasciato un segno. Sempre dai datti diffusi , la società incaricata dei controlli,  grazie alle 35 squadre di operai e tecnici specializzati, ha oltre 250 cantieri aperti su tutto il territorio nazionale ed europeo.  Delle 65 richieste di intervento su viadotti e strade registrate nel 2019 ben 11 sono giunte dall’Abruzzo e altrettante dal Piemonte. Seguono la Liguria e l’Emilia Romagna, con 6 ciascuna, quindi Toscana e Campania, entrambe con 5 ordini (in Abruzzo, Piemonte e Toscana nel 2017 erano stati pari a zero). Uno sguardo alle istanze di sopralluogo pervenute agli uffici di Euroedile nei 12 mesi successivi all’ agosto 2018, articolate per province, vede una prevalenza di Genova (25) seguita da Chieti (16), quindi Firenze (15), Torino (12) e Avellino (11).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: