Ha deciso di decidere il Comandante dei Vigili Urbani di Atri, il Maggiore Alfonso Osmi.  E lo ha fatto dopo una lunga meditazione, valutando pro e contro, ma alla fine ha deciso per la conferma ad Atri nonostante avesse vinto il concorso come Capo della Polizia Municipale a Roseto degli Abruzzi. Decisione che arriva nonostante il corpo sia ancora con pochissimo personale, visto anche il recentissimo pensionamento del vigile Dario Cicconi e il taglio degli emolumenti spettanti al Comandante come indennità di funzione. Quest’ultimo aspetto, dopo la riorganizzazione degli uffici voluta dal primo cittadino, ha visto Osmi ridimensionato economicamente , mentre alla direzione dell’ufficio tecnico sono andati sedicimila euro l’anno per l’indennità di funzione e ad altri cifre intorno ai dodicimila euro. Al Comandante Osmi da diecimila euro,  la somma è stata ridotta a ottomila e spiccioli ma questo non lo ha fatto desistere dalla volontà di restare. Insomma, non si vive di solo pane.

Annunci