Atri, quasi 4 milioni di euro per la nuova sede del Commissariato di Polizia. Al via i lavori dopo la pausa estiva

Dalle parole ai fatti. Parliamo della costruzione della nuova sede del Commissariato di Atri, le cui vicende sono state ampiamente trattate su queste colonne e di cui, anche fuori regione, si è parlato tanto, specie nella gara tra Roseto e Atri per la sede della Polizia di Stato. L’ultima parola, quella del Ministero dell’Interno ha messo fine a tale battaglia, dopo aver visionato il progetto del Comune di Atri e confrontato con quello di Roseto , per ora solo campato in aria e senza alcun finanziamento. Lo scorso 12 Agosto, nell’ultima riunione di Giunta, è stato approvato definitivamente il progetto per la realizzazione della nuova sede comunale distaccata, nota come COM-COC, il Centro Operativo Comunale in caso di emergenze, come le nevicate degli anni scorsi o eventi simici, e la realizzazione del nuovo edificio del Commissariato di Polizia, entrambi nel piazzale Alessandrini antistante l’Ospedale San Liberatore. Dai quasi tre milioni e mezzo di euro iniziali , di cui quasi 2 milioni e mezzo  finanziati dalla Regione Abruzzo, necessari per la costruzione dell’edificio,  si è passati a circa 4 milioni di euro. Nell’atto di giunta si parla anche di una prima fase di lavori, da eseguirsi entro il corrente anno, per i tre milioni e mezzo di euro e una seconda fase, entro l’anno prossimo, per altri 500 mila euro circa. Insomma, entro il 2020 il nuovo edificio che ospiterà il Commissariato di Polizia di Atri sarà pronto, insieme alla nuova sede del centro Operativo Comunale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: