Dalla spalla alla mano, intervento chirurgico verso un recupero funzionale. E’ stato questo l’argomento trattato  giovedì 28 Marzo nella Sala Consegni dell’Ospedale San Liberatore di Atri  con l’intervento di autorevoli relatori, tra cui il Dott. Vittorio Di Cesare, che si è soffermato sulla “protesi inversa della spalla” entrando nel dettaglio delle implicazioni clinico riabilitative.  Altri aspetti inerenti la valutazione biomeccanica e il recupero funzionale attraverso l’attuazione e la condivisione del progetto riabilitativo  individuale sono stati  trattati dai relatori Isidoro Pesare, Raffaele De Angelis, Norma Pomanti e Gabriella Cappella . Nella seconda parte del convegno, che è proseguito sino alle 18.00 del pomeriggio, sono intervenuti il dottor Carlo Verdecchia e il dott. Marco Passeri che hanno illustrato gli interventi chirurgici nelle lesioni tendinee della mano, parlando delle principali tecniche di ricostruzioni . A seguire il dott. Giuseppe Luigi Mattea si è soffermato sulla terapia occupazionale nella riabilitazione post lesioni tendinee della mano . La seconda sessione è stata moderata dai dottori Maria Gabriella Di Nicola e De Sanctis Giuseppe.  Il convegno si è concluso con gli interventi sulla valutazione e attuazione del Pri  in equipe multidisciplinare nelle lesioni meccaniche  neurologiche e funzionali della mano, attraverso la tavola rotonda a cui hanno preso parte   Giuseppina Franzone,  Giovanna Fortuna, Marcella Del Papa ,Nad Francesco Di Antonio,  Nadia Pisciella e Emanuela Zenobi.   Il prossimo 2 Aprile è prevista la seconda giornata di studi sul tema nella Sala Convegni dell’ospedale di S. Omero.

Annunci