Atri, richiesta di un consiglio comunale ad hoc con Provincia, Regione e Anas da parte di tutte le forze dell’opposizione

Una richiesta congiunta da tutte le forze di opposizione del Comune di Atri alla maggioranza, con la convocazione del Consiglio Comunale e contestuale invito agli organi sovracomunali di Provincia, Regione e alla proprietaria della strada SS 553, ovvero l’Anas, per fare il punto della situazione. Il documento, firmato da tutti i componenti dell’opposizione , sostiene come ” la percorribilità e la condizione del manto stradale delle principali arterie che attraversano la nostra Città rappresentano, senza ombra di dubbio, uno dei principali problemi che attanaglia la comunità atriana rendendola sempre meno appetibile sotto molteplici punti di vista.

Ormai da troppi anni le manutenzioni stradali, quando vengono eseguite, si limitano esclusivamente ad interventi minimi che non garantiscono il ripristino delle condizioni di sicurezza.

Numerosi sono gli esempi di tale modus operandi sul nostro territorio, ma sicuramente quello più emblematico è rappresentato dalla ex S.S. 553, sia in riferimento allo stato della strada all’altezza di Contrada Cavalieri di Atri in cui il dilavamento della collina sovrastante produce dei solchi che tagliano trasversalmente il manto stradale creando situazioni di grave pericolo, sia pure in riferimento al tratto stradale che passa sotto l’ospedale civile di Atri.

Nello specifico,  continua il documento- quest’ultimo, a causa delle numerose frane, è stato chiuso sia al transito veicolare che a quello pedonale oltre cinque anni fa finendo per congestionare il traffico di Viale Risorgimento, rimasta a tutti gli effetti l’unica strada ancora percorribile, seppure molto ammalorata, per pedoni ed automobilisti.

A partire dal 12 Settembre u.s. la competenza sulla ex S.P. 553 è passata alla società ANAS S.p.a. . Pertanto, conclude il documento,  si chiede l’immediata convocazione di un apposito Consiglio Comunale al quale dovranno presenziare i rappresentanti della Regione Abruzzo, della Provincia di Teramo e della società ANAS S.p.a., al fine di dare risalto alle varie problematiche viarie che affliggono il Comune di Atri, insistendo affinché la società ANAS S.p.a. dia avvio quanto prima ai lavori per la riapertura della strada attualmente chiusa (Ex S.S. 553 tratto sotto l’ospedale), ed il Comune provveda alla risistemazione del manto stradale di Via Risorgimento tenuto conto della presenza dell’ospedale civile.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: