Grande soddisfazione per il conferimento della quindicesima Bandiera Blu, la tredicesima consecutiva. Anche quest’anno il prestigioso riconoscimento premia il Comune di Pineto, le sue spiagge, i suoi abitanti e, in particolare, le categorie impegnate nell’economia turistica locale che hanno scelto di investire, nel rispetto dell’ambiente, in un luogo di una bellezza naturale unica.

La cerimonia di premiazione si è tenuta  a Roma presso la sala convegni del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Presenti, tra gli altri, il Presidente della FEE 20180507_132952_HDRClaudio Mazza. A ritirare il premio per la città di Pineto c’era il SindacoRobert Verrocchio ed il Responsabile dell’ufficio Comunale competente Stanislao D’Argenio.

Premiate quindi le località le cui acque di balneazione sono risultate eccellenti. 175 le città rivierasche e 70 approdi turistici potranno fregiarsi, in questa trentaduesima edizione, del riconoscimento Bandiera Blu 2018.

Nove i comuni abruzzesi assegnatari, compreso Scanno con la bandiera concessa alle acque del suo Lago.

Anche quest’anno, la Bandiera Blu arriva insieme ad un altro importante riconoscimento: la Bandiera Verde dei Pediatri – che certifica le spiagge a misura di bambino per qualità delle acque, dell’ambiente e dei servizi – assegnata per il terzo anno consecutivo.

Questi due vessilli confermano l’unicità della natura che ci ospita e rappresentano un risultato importante sia a livello locale che per l’intera Regione, un miglioramento costante frutto di una collaborazione tra Pubblica Amministrazione, operatori del settore e cittadini.

Obiettivo principale del programma è, infatti, quello di indirizzare verso un processo di sostenibilità ambientale anche e soprattutto attraverso l’impegno ed il coinvolgimento di tutta la comunità locale.

“Per Pineto è un risultato importantissimo, che testimonia quanto possa essere importante l’impegno per l’ambiente non solo per la qualità della vita ma anche a livello economico e turistico – ha commentato il sindaco Robert Verrocchio – ed è frutto di un lavoro complesso e costante che dura tutto l’anno. Sappiamo quanto sia impegnativo mantenere livelli così alti e questo ennesimo traguardo non è per noi un punto di arrivo ma ancora una volta un punto di partenza, perché proseguiremo in maniera sempre più stretta la sinergia con gli operatori turistici e soprattutto con l’Area Marina Protetta che rappresenta un patrimonio a livello europeo. Una menzione particolare deve essere fatta ai cittadini, parte attiva e determinante per l’ottenimento di questi risultati. Voglio ringraziare l’Assessora all’Ambiente Laura Traini, unitamente ai funzionari dell’ufficio D’Argenio Stanislao e Centorame Pamela, per l’impegno e la costanza dedicati al raggiungimento ed al mantenimento di standard qualitativi d’eccellenza che consentono poi di raggiungere di questi importanti risultati.”

Annunci