Pineto, nell’ultimo consiglio comunale interrogazione di Italia Viva sulla grave situazione di pericolo della strada di Colmorino

Pineto, nell’ultimo consiglio comunale interrogazione di Italia Viva sulla grave situazione di pericolo della strada di Colmorino

Nell’ultimo consiglio comunale del 28/11/2022 i consiglieri di Italia Viva hanno discusso un’interrogazione presentata ben otto mesi fa, e finora mai portata in consiglio dall’amministrazione. Interrogazione riguardante un tratto di strada di Colmorino interessata da un grave cedimento del terreno che ha portato alla pericolosa inclinazione di un palo Enel e al lesionamento dei muri esterni di un’abitazione ormai ripiegata su se stessa con gravi problemi di stabilità e sicurezza.

Nonostante le rassicurazioni in risposta dell’assessore lavori pubblici non ci fidiamo delle solite promesse fatte già da diversi anni e mai attuate. Ritorneremo sulla questione se necessario a tutela del cittadino.

Abbiamo votato a favore emendamento presentato riguardante installazione di nuove telecamere da posizionare su tutto il territorio. Ringraziamo il comandante Cichella per aver portato avanti il progetto per l’installazione di nuove telecamere.

È arrivata la nota della prefettura di Teramo relativa al finanziamento ottenuto pari a 33.493,68.

Ricordiamo che è un cofinanziamento, quindi una parte viene finanziata con risorse di bilancio.

In merito al punto sulla variazione di bilancio abbiamo votato contro la variazione che presenta aumento del capitolo manifestazioni raggiungendo la somma di €230.000, comportando così pochissime o pari a zero risorse per la manutenzione. Manifestazioni per la quale spesa l’assessore Da Fiume si giustifica dicendo che l’apporto turistico e commerciale ne ha tratto beneficio. Forse dimentica che le serate sono state concentrate tutte al Parco della Pace, relegando le frazioni e tutti i quartieri limitrofi a serate minime a cadenza settimanale senza alcun apporto economico per le attività. Deduciamo che la cittadinanza è settoriale per questa amministrazione. Non tutti hanno pari diritti.

L’assessore Da Fiume ha criticato le scelte fatte con gli introiti dell’Eni, scelte votate da Sindaco, vice e altri consiglieri della precedente amministrazione, con i quali oggi siede e amministra. Nessuno è intervenuto, tutti zitti. L’assessore Illuminati e l’assessore Da Fiume denotano sempre più nervosismo perdendo le staffe più volte. Complimenti.

Lavocedelcerrano

Direttore Responsabile e Fondatore del Giornale " la Voce del Cerrano"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: