Atri, all’asta il piano seminterrato dell’ex mercato coperto di viale Risorgimento

Prosegue l’alienazione dei beni immobili da parte del Comune di Atri, alcuni dei quali appetibili, il cui acquirente si trova facilmente, ed altri invece restano solo sulla carta, come l’ex carcere di viale Aldo Moro. In questo caso ad andare sul mercato è il piano seminterrato dell’ex mercato coperto di viale Risorgimento, già locato dall’Ente ad un privato per uso commerciale come palestra. Mentre la parte superiore è stata aggiudicata recentemente da un commerciante che ha la propria attività all’interno, con 100 mila euro circa, è notizia di pochi giorni che gli uffici di Palazzo Acquaviva hanno bandito l’asta al migliore offerente partendo da un prezzo base di euro 51 mila euro circa. Lo stato dell’immobile è pessimo e la perizia, redatta dai tecnici dell’Ente lo dichiara espressamente, vuoi per la costruzione, risalente al 1975 vuoi per la totale assenza di manutenzione nel tempo. Il termine ultimo per presentare domande è il 21 Gennaio 2022, e in tempi di magra, salvo qualche ardito imprenditore, sarà difficile pervenire all’aggiudicazione. In proposito sarebbe interessante sapere per il bar del Teatro Comunale quali sono le intenzioni dell’amministrazione, ovvero se ha deciso di chiuderlo definitivamente o se, viceversa, intenderà proporlo ancora in asta, magari mettendosi la mano sulla coscienza, attesa la precaria situazione economica in cui versa la categoria.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: