Emigrazione: pubblicata graduatoria progetti ammessi a finanziamento della Regione Abruzzo

Sedici progetti finanziati per un totale di 110 mila euro di risorse assegnate. Sono i numeri dell’Avviso voluto dal Cram (Consiglio regionale degli abruzzesi nel mondo) per la concessione di contributi per attività culturali e di promozione sociale. I 16 progetti pervenuti principalmente dall’estero (una sola l’associazione italiana, quella degli abruzzesi a Firenze) sono stati ritenuti tutti ammissibili e finanziabili, considerata la ricchezza delle proposte, la ricaduta sui territori in cui si svolgono le attività delle associazioni e la capacità di favorire la promozione del brand Abruzzo.

 

Le proposte progettuali sono pervenute da singole associazioni, ma anche da partenariati di più associazioni o da federazioni territoriali, come nel caso dell’Argentina e del Canada, Paesi nei quali si registra un gran numero di residenti di origine abruzzese, e dunque una più numerosa presenza di associazioni legate all’Abruzzo e intente a tenere vivo il legame con il territorio di provenienza.

 

I progetti riguardano l’organizzazione di eventi per la promozione della tradizione culturale e identitaria abruzzese (Canada, Venezuela); iniziative di interesse imprenditoriale che coinvolgono le associazioni residenti paesi e continenti lontani (nord America; Cina), iniziative di turismo sociale e delle radici (Canada, Svizzera, Belgio); eventi culturali con la partecipazione di soggetti qualificati del settore artistico (Federazione Argentina); sviluppo di forme nuove di comunicazione, attraverso l’utilizzo di strumenti di multimediali e social (Associazioni del Venezuela e dell’Argentina); studio e divulgazione di ricerche sul mondo dell’emigrazione abruzzese in un determinato Paese e nel mondo (Bolivia e Confederazione di associazioni in Argentina, anche in collaborazione con Università di Teramo).

 

“Una proposta variegata e stimolante – dichiara il Presidente del Cram Abruzzo Marco Marsilio –  a testimonianza della vivacità delle Associazioni che operano fuori regione e che ringrazio personalmente per quello che fanno tutti i giorni per l’Abruzzo. Una ulteriore testimonianza della capacità di queste associazioni di dare vita ad uno spirito di appartenenza molto forte, reso vivo dalle attività di tipo culturale e sociale che propongono sul territorio per i residenti abruzzesi”. La graduatoria dei progetti ammessi è pubblicato sul sito Cram Abruzzo. Le associazioni avranno tempo fino al 31 dicembre 2022 per realizzare la propria attività.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: