Atri 165mila euro di fondi per l’edilizia scolastica per avvio del prossimo anno accademico

Il Comune di Atri ha ottenuto 165mila euro di fondi ministeriali per l’edilizia scolastica per l’avvio dell’anno scolastico 2021/2022. In particolare si tratta di risorse utili per il noleggio di strutture modulari, per lavori di adattamento di spazi, ambienti e aule didattiche e per il pagamento di affitti di strutture scolastiche tenendo conto di tutti i protocolli per contenere il contagio da Covid-19. La somma complessiva stanziata, sarà investita per la ripresa del nuovo anno scolastico in presenza e in particolar modo per l’adeguamento di aule mensa e spazi per lo svolgimento dell’attività di educazione fisica. Oggi queste strutture non sarebbero sufficientemente adeguate per lo svolgimento dell’attività motoria. Il Comune di Atri è rientrato quindi nei 70 milioni di euro ministeriali destinati agli adeguamenti e ristrutturazioni dell’edilizia leggera per la scuola per garantire la ripresa delle lezioni in presenza e in sicurezza.

Dopo il difficile anno che abbiamo vissuto con la didattica a distanza a causa della pandemia – dichiarano il Sindaco e l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Atri, Piergiorgio Ferretti e Domenico Felicione – il nuovo anno scolastico ripartirà in presenza e il nostro comune ha ottenuto i fondi ministeriali per gli interventi necessari al fine di garantire l’adeguatezza delle strutture e degli spazi. Con queste risorse ci adopereremo da subito per i lavori in programma garantendo spazi e ambienti idonei e aule dotate di tutto ciò che prevedono i protocolli legati al contrasto della diffusione del virus”. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: