Pineto, controlli a tappeto sui parcheggi con il sistema automatico di rilevamento

Con l’arrivo dell’estate tornano  puntualmente i parcheggi a pagamento nel comune di Pineto. La sosta dietro remunerazione è scattata da sabato 19 giugno 2021 nelle zone di  Santa Maria a Valle, nella zona a mare del quartiere Corfù, in via Leonardo da Vinci e presso la stazione ferroviaria, come fa sapere il locale comando della Polizia Municipale. Le aree di sosta prevederanno un adeguato numero di stalli gratuiti nelle zone interessate con una importante novità per Santa Maria a Valle. Qui infatti i residenti hanno promosso una raccolta firme tesa a incrementare il numero di stalli a pagamento purché venisse riservata la gratuità agli abitanti. Questa novità per il nostro territorio,  fanno sapere dal Comando,prevista dal codice della strada e adottata a titolo sperimentale a Pineto proprio nella zona maggiormente turistica, vuole contenere la penalizzazione dei residenti di quelle aree. Negli anni passati infatti si è registrato un accaparramento dei posti gratuiti da parte dei villeggianti con disagi per chi tutto l’anno risiede nel quartiere ed è costretto a spostarsi in auto per lavoro o altre incombenze. Questa possibilità, prevista dall’art.7 commi 8, 9 e 11 del codice della strada sarà operativa nelle prossime settimane, dopo l’adeguamento della segnaletica e la posa in opera di due ulteriori parcometri (uno in Santa Maria a Valle ed uno nella zona sud del quartiere Corfù). Permane la scelta di evitare disagi e file al cittadino presso il Comando di Polizia Locale: abbonamenti e tagliandi collegati al singolo veicolo tramite numero di targa, verranno rilasciati direttamente dai parcometri o inviati a mezzo mail, con controlli successivi della Polizia Locale. Sarà inoltre possibile a breve corrispondere il pagamento tramite carta bancaria e App. La novità di questa stagione turistica è nei controlli e nell’acquisto del tagliando per il parcheggio, grazie ad un accordo tra il comune pinetese  e la Viasat S.p.A. di Roma, la quale grazie alla gestione automatizzata delle rivelazioni e delle sanzioni con il servizio Street Control Parking, è in grado di verificare automaticamente, mediante la lettura delle targhe, se l’automobilista ha pagato o meno la sosta.  Un servizio che ha fatto discutere non poco nel vicino comune di Roseto degli Abruzzi nel quale da alcuni anni è operativo il controllo automatizzato.  Alle casse comunali il nuovo servizio costerà 15.600 euro spalmato in tre anni con un canone di 5200 euro l’anno. Restano invariati gli orari per il pagamento della sosta,  dalle 8 alle 20 tutti i giorni festivi compresi, così come le tariffe che di seguito riportiamo:€ 1,00  frazionabile da corrispondere per ogni ora di sosta; € 5,00 come importo da corrispondere per intera giornata delle 08,00 alle 20,00; Abbonamenti direttamente attivabili dal parcometro: per un singolo veicolo tramite inserimento del numero di targa : mensile € 50,00 , settimanale € 20,00.  Per i residenti del comune di Pineto (quindi anche in zone NON interessate alla sosta a pagamento) l’abbonamento mensile collegato ad un singolo veicolo tramite numero di targa, ha un costo € 35,00, mentre  per hotel, attività ricettive e similari del Comune di Pineto, abbonamento non collegato ad un singolo veicolo, con un massimo di 15 abbonamenti per struttura € 35,00;

Saranno esentati dal pagamento, con corrispondenza a mezzo mail e rilascio del contrassegno per via telematica: i residenti nel quartiere di Santa Maria a Valle per le sole vie interessate dalla sosta a titolo oneroso nel quartiere e per un veicolo del nucleo familiare; residenti nelle strade che abbiano ambo i lati riservati alla sosta a pagamento, per le sole vie interessate dalla sosta a titolo oneroso con richiesta telematica; veicoli al servizio di persone diversamente abili, di servizio e soccorso, delle forze dell’ordine e assimilabili ancorché senza colori d’istituto, altre categorie similari, personale delle ferrovie dello stato limitatamente al parcheggio in piazzale ferroviario , organizzazioni di volontariato che operino nei pressi delle zone soggette a sosta a pagamento, medici in visita domiciliare. Per facilitare il controllo, che avverrà elettronicamente, permarrà come lo scorso anno l’obbligo di inserimento del numero di targa all’atto del pagamento della sosta tramite parchimetro. Si potrà effettuare il pagamento tramite App. La Polizia Locale, di cui è nota la solerzia in tema,  vigilerà sulla correttezza della stipula degli abbonamenti e dell’esposizione delle autorizzazioni.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: