Atri, scritte offensive contro Alessandra Giuliani. La condanna delle forze politiche

Una mano ignota, nella notte tra giovedì e venerdì, con una bomboletta spray, ha scritto frasi offensive sul muro che costeggia l’edificio dell’asilo nido di Atri, all’indirizzo dell’assessore ai servizi sociali Alessandra Giuliani. Un gesto deplorevole che ha visto l’immediata mobilitazione delle forze politiche, di maggioranza e opposizione, che hanno condannato quanto avvenuto. In una nota il circolo del Partito Democratico ha fatto  sapere di >>Esprimere la massima solidarietà e vicinanza all’assessore comunale Alessandra Giuliani, vittima di un vile e disgustoso attacco personale.  In una società che si reputa civile-prosegue il comunicato- non è più tollerabile che si possa insultare chiunque e comunque.  Una forma di violenza vergognosa che deve essere condannata perché oltre a  ledere l’immagine di una donna nel suo ruolo di rappresentante delle istituzioni spinge all’odio sociale e politico<< Anche il centrodestra della città Ducale, in un documento  congiunto delle componenti Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia, ha biasimato il deplorevole gesto confermando  il pieno sostegno alla Giuliani << da sempre impegnata in un settore molto delicato, nel quale ha sempre agito nel segno della legalità e nell’interesse collettivo<<Quanto accaduto- continua la nota dei partiti del centro destra –rappresenta un vile e ignobile attacco alla professionalità dell’assessore, oltre che alla sua persona in quanto donna e mamma, e non sarà una scritta a farla arretrare nell’ottimo lavoro che sta portando avanti. Anche i consiglieri comunali di Abruzzo Civico, Paolo Basilico e Giammarco Marcone di Rinascimento Atriano, hanno espresso una secca censura su quanto avvenuto  e piena solidarietà alla vittima dell’ignobile gesto.   Totale vicinanza  anche da parte del primo cittadino, Piergiorgio Ferretti il quale ha dichiarato >> di stigmatizzare e condannare fermamente il vile attacco ad Alessandra Giuliani. La destinataria della scritta offensiva, sentita telefonicamente, ha fatto sapere che valuterà nelle prossime ore le azioni legali da intraprendere nell’interesse e tutela della sua persona, aggiungendo di non essere intimorita da tali gesti, atteso i numerosi messaggi di stima e riconoscenza ricevuti  da parte della collettività che la incoraggiano a proseguire nella sua azione di amministratore, il cui lavoro viene svolto con la passione e l’impegno di sempre.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: