Atri, pubblicato il bando per le famiglie in difficoltà: 10 mila euro per buoni spesa e pagamento bollette

Dalle parole ai fatti. E’ stato pubblicato sull’albo pretorio del Comune di Atri il primo dei due avvisi per l’assegnazione dei buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità in vista delle imminenti festività natalizie. A farlo sapere è l’assessore al sociale della città Ducale, Alessandra Giuliani, la quale ha spiegato che ” si tratta di un gesto condiviso dall’intera amministrazione comunale che rinunciando alle luminarie e agli addobbi che negli anni passati hanno accompagnato i giorni di festa ha messo sul piatto oltre diecimila euro per le famiglie che versano in stato di contingente necessità”, la cui scadenza è prevista per il 31 Gennaio 2020.   L’iniziativa a favore dei nuclei familiari si articola in buoni alimentari con tagli da 50 a 100 euro per famiglia, da distribuire in base alla composizione del nucleo familiare e alla situazione di svantaggio di esse. Nel provvedimento dell’amministrazione comunale sono previsti anche pacchi con beni di prima necessità forniti da enti e associazioni di volontariato oltre che da privati e imprenditori del territorio, aggiunge l’assessore al sociale. Non ultimo un piccolo aiuto anche a chi, per esigenze diverse , non riesce a far fronte nel pagamento di bollette di utenze varie, come luce e gas, per le quali è previsto una elargizione “una tantum” di 100 euro, non cumulabili con altri sostegni messi in atto. La domanda può essere presentata dalle famiglie che si trovano in gravi difficoltà percettori di pensione sociale minima, pensione di invalidità, da inoccupati e disoccupati e percettori del reddito di cittadinanza, salvo che non abbiano presentato o intendano presentare istanza per il secondo avviso che sarà pubblicato nei prossimi giorni e per il quale la dotazione governativa prevede per il comune di Atri circa 80 mila euro. In questa seconda tranche, conclude la Giuliani, rientrano le famiglie che, come a Marzo, hanno presentato domanda per buoni spesa, che vanno da un minimo di 150 euro, per un solo soggetto, a 250 per almeno due componenti, oltre alle 500 euro in caso di presenza di minori all’interno della famiglia richiedente. Il bando relativo al provvedimento nazionale sarà pubblicato nelle prossime ore sempre sul sito del Comune di Atri e per ogni informazione, anche al fine di valutare quale sia la condizione più favorevole alla famiglia dell’istante, è bene chiamare il numero 085/8791210 a cui risponde il personale dei Servizi Sociali a disposizione per ogni chiarimento al riguardo. Tutto ciò è stato possibile-chiarisce l’assessore Giuliani-grazie alla determinazione del sindaco Piergiorgio Ferretti che ha voluto fortemente tale iniziativa e all’assessore al turismo, Domenico Felicione che ha fatto confluire i fondi previsti per le festività di Natale e Capodanno nel sociale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: