La musica Antonello Persico conquista il pubblico pinetese al Parco della Pace dove domani, 25 agosto, ci sarà l’ultimo appuntamento con Fiabe al Parco con lo spettacolo “Il brutto anatroccolo”

Un pubblico attento e partecipe a preso parte, sabato 22 agosto 2020 all’Arena Parco della Pace di Pineto, al tributo all’indimenticabile Fabrizio De André con la musica e la voce di Antonello Persico, il noto chirurgo pediatrico pescarese, molto apprezzato anche per le sue qualità artistiche. L’appuntamento, che rientra nel cartellone di eventi “A Pineto il Sabato è uno Spettacolo” si è svolto a sostegno dell’associazione Clowndoc Pescara ed è stato introdotto dal format “Salute con la musica“, ideato dal cardiochirurgo e cardiologo, nonché presidente del Club Rotary Teramo Est, Ugo Minuti. Persico si è esibito con il suo gruppo dopo un incontro dedicato alla prevenzione cardiovascolare con un sulle conseguenze cliniche e social-medicali del Covid-19 alla presenza, oltre che di Minuti, dei cardiologi Carmine Maccarone Flavio Tiburzi. La parte medica è stata organizzata in collaborazione del Club Rotary Teramo Est.  Sabato prossimo, 29 agosto, ultimo appuntamento del cartellone con il concerto degli Stadio. Domani (25 agosto 2020 alle 21,15) l’Arena Parco della Pace, ospiterà l’ultimo appuntamento della rassegna “Fiabe al Parco” con lo spettacolo “Il Brutto anatroccolo” a cura della compagnia Nata Teatro, di e con Livio Valenti in scena con Mirco Sassoli. Il venerdì 28 agosto ci sarà anche l’ultimo appuntamento con il cinema all’aperto nel Parco della Pace con la proiezione del film “Il condominio dei cuori infranti”.

La vicenda de Il brutto anatroccolo si svolge nel giardino delle uova pensierose con due strani personaggi che hanno il compito di accudirle. Sono, infatti, delle uova particolari: custodiscono i sogni e le speranze di tutti gli uomini. Poi un giorno, le uova si schiudono e nasce un goffo pulcino; lui è diverso dagli altri e per questo rifiutato da tutti, tanto che decide di fuggire. Durante il viaggio, affronterà mille e mille peripezie, incontrando molti personaggi che lo aiuteranno e altri che lo ostacoleranno. Lo spettacolo, ispirato alla fiaba di Hans Christian Andersen, è una rivisitazione con le tecniche del teatro di figura che attua un percorso sulla parità e che vuole insegnare ai ragazzi l’accettazione di sé, la meravigliosa avventura della crescita e la necessità di sognare e sperare; un modo per raccontare le diversità e le varie tappe della vita fino alla scoperta dei propri talenti. L’uso dei pupazzi, la narrazione e la freschezza dell’interpretazione, condurranno i piccoli spettatori all’interno di una storia dolce e divertente al tempo stesso, una fiaba che parla tanto al pubblico delle famiglie, quanto a quello delle scuole, dato lo spessore pedagogico della trama. Il testo è stato scritto in seguito agli incontri e ai laboratori tra gli artisti e gli alunni delle scuole coinvolti in un progetto sugli stereotipi di genere.

Tutti gli appuntamenti del cartellone estivo di Pineto sono stati realizzati e curati dall’Amministrazione Comunale nell’ottica della sicurezza in materia di contenimento da Covid-19. E’ stata, infatti allestita un’area, il centralissimo il Parco della Pace, nella quale è possibile garantire il rispetto di tutte le disposizioni previste. Sono stati, infatti, sistemati posti a sedere distanziati l’un l’altro di un metro, così come prevede la normativa, con ingresso contingentato. Per partecipare è consigliato pre-registrarsi sul sito www.visitpineto.it.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: