Nomina nuovo presidente della ASP 2. La lettera aperta del Comitato Difesa Ospedale di Atri, Mario Marchese

Ecco, Signor Sindaco, dopo qualche mese, e dopo voci e “supposte” , e “sponsorizzazioni”, direi  sua e dei Sindaci di Pineto e Roseto e Giulianova, verso la conferma dell’Avv. R. Prosperi a Presidente di questo importantissimo Ente,  per la città, ed anche per il lavoro,  indiscutibile effettuato per l’ASP n°2 dal Presidente uscente in parola.

Questo, Egregio, Signor Sindaco da anche il segno di quanto il centro destra atriano, che guida la città da 13 anni (una vita) è ascoltato a livello regionale, ma questa è un’altra questione.

E’ stato nominato al suo posto, il dr Luca Di Pietrantonio, in quanto Lega, e per il solo fatto di essersi presentato a candidato Sindaco, nelle recenti consultazioni a Pineto. E poi, quale curriculum amm.vo, politico, professionale di esperienze, possa annoverare, vantare, non si sa, non si dice, per giustificare la avvenuta nomina.

E poi, nominarlo in corso della emergenza della pandemia di Coronavirus, non mi sembra sia stata la giusta mossa da fare, a mio modo di vedere, che da una immagine della Lega territoriale, come se fosse “assetata di incarichi, di nomine”, e non già, di esprimere, con le stesse, scelte qualificanti, con programmi posti all’attenzione della collettività interessata, scelte direi, anche diverse rispetto al passato, anche dirompenti, con “il pensiero comune”, ed invece NO !! Questo non avviene.  Ma a chi lo dici?? Avete percorso la stessa strada che hanno fatto gli altri, quelli che vi hanno preceduto nei vari governi regionali, sia di “centro destra”, che di “centro sinistra”, cioè dello “spoils system”. Insomma: “questo è mio, e guai a chi me lo tocca!!

E poi, un’altra considerazione, la stessa ASP n°2,  di fatto, è espressione dell’ex IPAB, Ente Ricciconti di Atri, che è anche sicuramente l’Ente finanziatore dell’attività dell’ASP n°2.

Ed è anche per questo motivo che era necessario, appariva giusto, dovuto, che a Presidente ci fosse nominato, almeno uno della città di Atri. Ed invece NO, sono prevalse altre scelte, diverse, territoriali, di spartizione, e di strani equilibri, ripeto, territoriali. Ma, una domanda sorge spontanea: “Ma voi della Lega non avevate nessuno di Atri che potesse esprimere questo ruolo? “

Oppure vicino anche a voi? Oppure, e sarebbe stata la “famosa diversità”, andare ad una riconferma del precedente? No !!  Già, ad esempio, verso la vs candidata alle recenti elezioni regionali,  poteva  rispondere a questo ruolo, ed invece, no, è andato a Pineto, come i un  giusto manuale Cencelli  da rispettare.

E poi, si dice, che lo stesso, essendo un “Consigliere Comunale a Pineto”, poteva esercitare un suo giusto ruolo li, nella sua città, e lasciare questo attività ed impegno, dicevo, dovutamente e giustamente ad una persona di Atri, per carità, ripeto, anche della Lega, non mi scandalizzo per questo, anzi…. Ma purtroppo non è stato così !!  Perchè? Di grazia??

Vedremo, vedremo, cosa avverrà, ormai i giochi sono stati fatti…..e, così come ha fatto in precedenza i vari Presidenti della Regione Abruzzo, lo stesso avete fatto voi della Lega, ripeto, ma almeno uno di Atri lo avrei visto meglio in quel ruolo, che conoscesse la vita e la realtà di questo Ente, ovviamente mi riferisco al Ricciconti , alla sua attività recente e meno recente, oltre che la Casa di Riposo S. Rita. Comunque, come ho fatto ai vari Presidenti succedutesi in questo Ente, presenterò alcune proposte che potrebbe portare a termine e che  rivestirebbero nel  territorio, delle risposte a necessità necessità impellenti di essere organizzate e realizzate. Ovviamente non da solo come ASP,  ma assieme ad altre realtà territoriali ed istituzionali. Ne parleremo, ne parleremo. Intanto, visti i giochi fatti, Buon Lavoro al neo Presidente, e mi sento, se mi si permette, di ringraziare sentitamente e generosamente l’uscente Presidente, Avv.  Roberto Prosperi, a cui va l’indiscusso  pregio di aver lavorato molto, e realizzato altrettanto, nell’Ente, e nell’ambito sociale  atriano e territoriale. Cose queste, che debbono essere adeguatamente tutelate ed anche sviluppate, la dove è necessario.

Grazie dr Prosperi per questo, e Lei signor L. Di Pietrantonio, dicevo, dovrà misurarsi con questa eredità, quindi…. Auguri anche a Lei!!!                                               Mario Marchese

Comitato Difesa Ospedale di Atri

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: