E’ stato un incontro partecipato e interessante quello che sé i svolto ieri. 7 febbraio 2020, a Villa Filiani di Pineto dedicato al MAGS, acronimo di Mar Adriatico Gran Sasso. Tema dell’appuntamento è stato “Abruzzo Trail, MAGS. Un’avventura in sicurezza. Il Soccorso Alpino e l’utilizzo di GeoResq”. A parlare del percorso in mountain bike pensato per tutti coloro che uniscono alla passione per la bici l’amore per la natura, Maurizio Scardetta e Moreno Agnellini. Ospiti della serata, patrocinata dal Comune di Pineto, sono stati esperti del soccorso alpino, in particolare il responsabile delle Guide Alpine Gino Perini che ha parlato del soccorso alpino, cos’è e come funziona, per cosa è stato istituito e quali sono le sue peculiarità. Sono intervenuti inoltre il campione di ultra cycling Paolo Laureti, il quale ha affrontato il tema della sicurezza nei suoi viaggi, mentre Giorgio Frattale e Francesco D’Alessio hanno parlato del progetto Montanus e di cosa portare in bici per questo tipo di viaggi, come allestire una bici con il bikepaking. Il prossimo MAGS si terrà dal 13 al 16 giugno 2020.

 

“Il MAGS è un viaggio di 330 km dal mare alla montagna – ha spiegato il referente del gruppo di ciclo escursionismo del CAI di Arsita, Moreno Agnellinii partecipanti, molti dei quali anche da fuori regione, attraverseranno sentieri, antichi borghi, foreste incontaminate, luoghi di culto mistici e suggestivi. Il percorso rappresenta l’espressione massima delle peculiarità morfologiche che il territorio abruzzese può offrire: mare, collina e montagna. Ovviamente il tutto si svolge nella più totale sicurezza grazie anche all’uso di GeoResq, servizio di geolocalizzazione e d’inoltro delle richieste di soccorso dedicato a tutti i frequentatori della montagna ed agli amanti degli sport”.

 

“L’incontro di ieri è stato davvero molto interessante – commenta il Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio così come lo è il progetto. MAGS, che quest’anno passerà anche Pineto, offre agli appassionati la possibilità di conoscere e scoprire le peculiarità del nostro territorio unendo lo sport con l’amore per la natura. Sono felice che sia stato toccato l’importante tema della sicurezza. A giugno saremo felici di supportare gli ideatori di questo progetto nella realizzazione di questa edizione”.

 

Annunci