“Fanno sorridere – scrive in una nota stampa il portavoce leghista Luigi Collevecchio – certe affermazioni da parte della minoranza atriana che ci accusa di esserci interessati alla vicenda della discarica in cambio di eventuali “poltrone” da parte dell’Amministrazione attiva. La Lega Atriana si è resa protagonista, in sinergia con il consigliere regionale Emiliano Di Matteo e l’Assessore all’Ambiente Nicola Campitelli, di un percorso di ascolto di tutte le parti in causa: dalle associazioni ambientaliste all’amministrazione comunale, mettendo così a disposizione della comunità i nostri referenti istituzionali”.”Noi continueremo ad impegnarci – spiega Collevecchio – per la risoluzione dei problemi del nostro territorio senza chiedere nulla in cambio”. Prendiamo atto del riconoscimento del nostro lavoro da parte dell’Amministrazione comunale e se in futuro verremo nuovamente chiamati in causa  su problematiche comuni, non ci tireremo indietro, così come non escludiamo di essere da esortazione su altre vicende della vita amministrativa cittadina.

L’atteggiamento di questa minoranza, nelle innumerevoli problematiche irrisolte della città ricorda un po’ il personaggio del Gattopardo, il Tommasi di Lampedusa,che affermava “tutto cambi , perché nulla cambi” , è facile fare polemica politica senza dare risposte concrete ai cittadini.

Lasciamo a gli altri infine -conclude Collevecchio – la possibilità di fare proclami elettorali, noi continueremo a occuparci delle esigenze del territorio,stando nelle piazze dando risposte reali e concrete alla cittadinanza come nella vicenda della discarica.

Annunci