“Cultura e welfare: benessere per i cittadini” è questo il nome del progetto presentato dal Comune di Atri per offrire ai giovani l’opportunità di partecipare al servizio civile universale 2019 lavorando a supporto degli uffici dell’ente. Il progetto, che è stato approvato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale – darà la possibilità a dieci giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, di collaborare attivamente, per un anno e a fronte di un rimborso economico, con gli uffici Sociale e Cultura del Comune di Atri traendone un indubbio arricchimento formativo. Per partecipare al bando, già pubblicato sul sito dell’ente, è necessario presentare la relativa domanda entro e non oltre le ore 14 del 10 ottobre 2019. Una opportunità unica per i giovani, anche laureati, fortemente voluta dall’Assessora alle Politiche Sociali del Comune di Atri, Alessandra Giuliani e immediatamente sostenuta dal Sindaco Piergiorgio Ferretti e dall’Amministrazione Comunale tutta, nonché coadiuvata dagli uffici comunali.

Si tratta di una esperienza importantissima per i ragazzi – commenta Giulianii quali supportando le tante attività sociali e culturali portate avanti dal Comune, con azioni concrete e mirate sulla collettività, potranno avere un arricchimento formativo e professionale indiscutibile e certamente prezioso per il loro futuro percorso lavorativo. Il bando è rivolto anche ai laureati e le dieci persone selezionate potranno inserire nel loro curriculum vitae questa esperienza. Il nostro Comune dopo anni torna a partecipare a questo bando offrendo una opportunità straordinaria ai giovani e di questo sono molto soddisfatta. Ringrazio il Sindaco Piergiorgio Ferretti e l’Amministrazione Comunale per aver creduto in questa progettualità e l’ufficio delle politiche sociali che con grande spirito di collaborazione si è attivato nella presentazione di un progetto competitivo”.

 

“Abbiamo voluto fortemente questo progetto – ha aggiunto il Sindaco Ferretti – che rappresenta una ulteriore dimostrazione di come il Comune di Atri faccia il possibile per fornire nuove attività lavorative e formative alle nuove generazioni per permettere loro di inserirsi appieno nella società e nel lavoro. Ringrazio l’Assessora Giuliani per il prezioso lavoro svolto con questo progetto che sicuramente sarà salutato favorevolmente dai giovani e dalle famiglie”.

 

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la dottoressa Eleonora Dell’Orletta dell’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Atri dalle 9 alle 11 il lunedì e il giovedì.

Annunci