Atri, iniziati i lavori per la riapertura della Chiesa di Santa Rita. Servono oltre 100 mila euro. Il Parroco:chiediamo aiuto

Dalle colonne di questo giornale, avevamo lanciato un appello per la riapertura della Chiesa dedicata a Santa Rita, da alcuni  anni  chiusa e con grande dispiacere per i tanti devoti che giunti ad Atri , anche dai comuni limitrofi in occasione della festa il 22 Maggio, hanno trovato il portone della chiesa chiusa senza sapere nulla sulla sua riapertura. A distanza di qualche mese e in prossimità dei festeggiamenti della Santa, la cui data è imminente, apprendiamo dal parroco Don Matteo, che cura anche la Chiesa di San Nicola che qualcosa si sta muovendo.

“Da più di due anni l’amata chiesa di Santa Rita ad Atri è chiusa a causa della fortissima nevicata del Gennaio 2017,  ci dice Don Matteo, la stessa che causò la tragedia di Rigopiano e che comportò molti disagi in tutto il nostro territorio.  Nella nostra amata chiesa, la neve ha causato il crollo del tetto dei locali detti del “tesoro di Santa Rita” e ci sono vistose infiltrazioni d’acqua anche nel tetto dell’edificio. Una situazione abbastanza complessa- prosegue il parroco-  a cui è giunto il momento di mettere mano con grande impegno e determinazione per cercare di riaprire la chiesa per la festa del 22 Maggio di quest’anno. Il costo dei lavori è elevato, parliamo si  105.000 euro, ma con l’impegno di tutti possiamo farcela! In tanti chiedono la riapertura della chiesa di Santa Rita ed ora, se ciascuno di noi farà la sua parte, conclude Don Matteo,  questo desiderio si potrà concretizzare,  ma abbiamo bisogno del sostegno economico di tutti. Intanto è partito   il cantiere e speriamo di procedere speditamente, ci affidiamo all’intercessione di Santa Rita. Chi volesse dare una mano in questa direzione,  puo’ farlo con un’offerta libera da consegnare direttamente nella Parrocchia di San Nicola ad Atri, oppure attraverso un bonifico in  banca o da un ufficio postale sul  conto corrente:  Beneficiario: Parrocchia San Nicola

IBAN: IT 79 Q 07086 76750 0000 0001 1718

Banca credito cooperativo dell’Adriatico Teramano

Causale: Restauro chiesa Santa Rita

Intanto il Comitato cittadino, presieduto anche quest’anno dal Cav. Antonio Concetti, sta lavorando alacremente  per i festeggiamenti del 20-21 e 22 Maggio per realizzare un calendario di manifestazioni degni della tradizione che ha visto nella città Ducale un numero sempre elevato di fedeli da ogni luogo, anche fuori dal territorio provinciale.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: