Atri, è Chiara D Nardo di Maio la nuova presidente delle Pari Opportunità. La Giuliani: chiederò una rotazione nelle cariche elettive

L’insegnante Chiara Di Nardo Di Maio è la nuova Presidente della Commissione Pari Opportunità della città di Atri. Vice Presidente è stata nominata l’Avvocato Alessia Tracanna. Fanno parte della nuova commissione, insediatasi lo scorso ,12 dicembre 2018, nella sala Consiliare del Comune di Atri: l’Assessore alle Pari Opportunità della città ducale, Alessandra Giuliani; la dipendente nel settore commerciale Cristina Forcella rappresentante della maggioranza consigliare; l’avvocato Ugo Giuliani, rappresentante della minoranza e quali membri esterni, oltre alla presidente e alla vice presidente, la dottoressa Mariangela Reggi, anestesista in servizio nel presidio ospedaliero San Liberatore di Atri e l’assistente sociale Mariangela Passamonti. La nuova CPO, già individuata con una delibera consiliare del 22 novembre 2018, è ora dunque operativa.

Dopo il saluto del Sindaco di Atri, Piergiorgio Ferretti, il quale ha augurato ai nuovi componenti un proficuo lavoro finalizzato al perseguimento di una sempre più effettiva attuazione dei principi di uguaglianza e di parità fra i cittadini, l’Assessore Alessandra Giuliani ha delineato la novità sostanziale che intende portare alla deliberazione del prossimo consiglio comunale e cioè il criterio di rotazione paritaria delle cariche elettive. L’attuale presidente e vice presidente sono state nominate all’unanimità.

Sono davvero onorata – commenta l’Assessore Alessandra Giulianidi avere una commissione costituita da membri di indubbio spessore umano e professionale. Sono certa che riusciremo a intervenire in maniera incisiva e concreta in tutti quei settori nei quali il disagio, la difficoltà, l’infermità, la mancanza di mezzi idonei impediscono l’integrazione sociale e la realizzazione dell’individuo come tale e penso agli anziani, ai giovani senza lavoro né prospettive, ai disabili, agli immigrati e in maniera più estesa a tutti coloro i quali vivono condizioni di disparità. Auspico che la nuova CPO sappia interpretare il superamento di quello che è il vecchio stereotipo di genere che vuole la donna uguale all’uomo, riconoscendone le differenze e le peculiarità, e a tal proposito ringrazio l’avvocato Ugo Giuliani che ha mostrato grande sensibilità nel condividere con noi questo percorso. Se, come credo, riusciremo ad approvare nel prossimo consiglio comunale il criterio di rotazione delle cariche elettive avremo dato concretezza, all’interno del nostro gruppo di lavoro, a quello che è il principio ispiratore della nostra azione. A turni regolari all’interno della CPO si effettuerà la rotazione delle cariche di Presidente e Vice Presidente il che consentirà a ciascuno dei componenti di ispirare nuove linee e declinare nuove azioni concrete per il bene primario della collettività”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: