Pineto, il M5S critica l’aumento del 50% della tassa sui rifiuti e giudica incapace l’amministrazione comunale

La città di Pineto sta vivendo un pessimo momento amministrativo. Nell’ultimo Consiglio comunale sono emerse delle situazioni estremamente preoccupanti. In questi anni abbiamo visto aumentare la tassa sui rifiuti di oltre il 50%, con un aumento del 30% solo in questa legislatura e con la concreta possibilità che aumenti ancora. Abbiamo visto una amministrazione comunale incapace di risolvere i problemi veri del paese che vanno dalla erosione del tratto nord dell’arenile, al rischio idrogeologico, al recupero delle periferie, al decoro urbano spesso lasciato a se stesso. Non vi è traccia di pianificazione territoriale e quindi non emerge nessuna idea di paese con i dati sul turismo che parlano di una qualità sempre peggiore e che prossimamente presenteremo. A tutto questo va aggiunto che il Comune ha un bilancio totalmente dissestato e che rischiava seriamente il dissesto finanziario. Ricordiamo che Pineto ha un alto debito pubblico che è stato prolungato fino al 2044 e che vede i cittadini di Pineto pagare un milione di euro all’anno, di cui circa 600.000 euro per interessi passivi, ossia soldi buttati per niente. A fronte di questo debito, verrebbe da chiedersi, cosa vedono i cittadini sul territorio?

Lo scorso anno, nel 2017, fortunatamente sono arrivati 8 milioni di entrate straordinarie, e ciò ha salvato il Comune dal dissesto offrendo una grande possibilità per il Paese. Ebbene, il bilancio del 2017, a fronte di questa entrata così cospicua, ha chiuso con un debito di 850.000 euro a dimostrazione di come, l’Amministrazione comunale, sia totalmente incapace. Per far fronte a questa situazione hanno dovuto dare vita ad un assestamento di bilancio, che tra l’altro ha tolto dei soldi per la costruzione della scuola dell’infanzia a Borgo Santa Maria. Nell’ultimo Consiglio comunale, per cercare di riequilibrare certi capitoli, sempre la Giunta di Pineto, ha contratto ulteriori 350.000 euro di debiti. E’ arrivato il momento di dire basta.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: