La giunta comunale di Pineto ha approvato lo studio preliminare relativo a dei progetti di fattibilità tecnica ed economica per otto opere strategiche per il territorio. Questi primi studi, redatti da professionisti incaricati e il cui costo è di 50mila euro, analizzano i lavori da effettuare per risolvere varie criticità alla rete viaria pinetese, ma anche per la riqualificazione del territorio e consentiranno di aprire un confronto con i cittadini e di porre le basi per quanti volessero rispondere al bando relativo ai programmi complessi già pubblicato.

In particolare lo studio ha preso in esame otto opere: – il completamento e la messa in sicurezza di tutte le intersezioni con la SS16 e grazie a questo studio l’ANAS sta già procedendo alla realizzazione di rotonde per migliorare la viabilità nella zona; – le modalità per risolvere le criticità di viabilità in località Santa Maria a Valle, con una ulteriore uscita nella rotatoria da via Svizzera; – la realizzazione di una rotonda sulla statale con l’obiettivo di alleggerire il traffico nel quartiere dei Poeti che si è fatto più pesante dopo l’apertura del nuovo sottopasso a mare. Con la rotonda si eviterà il passaggio dei veicoli e camper diretti verso il mare nel quartiere migliorando anche l’aspetto sicurezza, previsto inoltre un collegamento tra Villa Fumosa e il Quartiere dei Poeti; – lo studio della riqualificazione dell’ingresso alla Torre di Cerrano con la creazione di parcheggi e migliorie riguardanti la sicurezza e l’estetica del sito; – la riqualificazione della porta ovest del territorio comunale, in particolare nei pressi del casello della A14 che vuole diventare un biglietto da visita per la città; – la riqualificazione del borgo di Mutignano creando nuovi spazi, nuovi parcheggi e recuperando varie aree puntando anche sulla sicurezza; – la creazione di una viabilità alternativa e integrativa a Scerne di Pineto tra Via Tremiti e Via Volturno e aree parcheggi; – la riqualificazione dell’area Druda con l’obiettivo di mettere insieme l’esigenza sportiva, ricreativa e quella della tradizione marinara con interventi specifici sull’area.

Questi primi studi di fattibilità – spiegano il sindaco di Pineto Robert Verrocchio e l’Assessore ai Lavori Pubblici Cleto Pallini sono estremamente importanti poter aprire un confronto serio e di prospettiva con i cittadini e anche per porre le basi per quanti volessero rispondere al bando relativo ai programmi complessi pubblicato dall’Amministrazione Comunale nei giorni scorsi. Gli otto progetti presi in esame nel loro insieme contribuiranno a migliorare la città di Pineto dal punto di vista viario e di conseguenza sotto l’aspetto della sicurezza. Dalle rotatorie ai parcheggi passando per una attenta riqualificazione di Mutignano, che rappresenta la nostra storia, fino all’uscita del casello della A14 che sarà il nostro biglietto da visita per le tantissime persone che vi transitano, soprattutto nei mesi estivi”. 

 

20180307_165347

Annunci