Silvi, il primo Sindaco Leghista d’Abruzzo pronto a cambiare la città adriatica. “Sicurezza, vivibilità e giovani tra gli obiettivi” Domani arriva Salvini

Al servizio del Paese per molti anni con il  ruolo di Vice Questore nella Polizia di Stato, in giro per l’Italia, con nomi altisonanti a cui garantiva sicurezza , dal Vaticano ai vertici dello Stato,tra le macerie del terremoto del 2009 a L’Aquila, negli appuntamenti internazionali dei Capi di Stato .  Andrea Scordella, un uomo attaccato alle Istituzioni, servitore di esse e cittadino silvarolo a tutti gli effetti. Il primo Sindaco abruzzese che porta la Lega di Slavini al governo di una città,  quella di Silvi, dove le priorità sono tutte a “codice rosso”. Dalla immigrazione alla prostituzione, dalla delinquenza allo spaccio di droga, dal commercio abusivo alla riorganizzazione della macchina comunale. Tutte priorità a cui si aggiungono lavoro, sostegno alle famiglie in difficoltà, rialncio del “brand” di Silvi, da sempre considerata città di vacanza e divertimento. Tra poche ore arriva Salvini a festeggiare con lui la su vittoria, e lo abbiamo incontrato per chiedergli di questo successo.

Sindaco, lei è il primo cittadino come esponente della Lega in Abruzzo. Che sensazione prova in questa veste?* 

Sono felice ed emozionato allo stesso tempo e penso che sia un responsabilità importante portare avanti questo ruolo con impegno e professionalità per il bene del mia città. Direi  che per ora sono semplicemente consapevole della complessità del ruolo , ma sono determinato nel portarlo avanti al meglio.

 

 L’amministrazione comunale di Silvi è rimasta per molto tempo senza un Governo e un Commissario Prefettizio, la cui gestione non poteva che essere di ordinaria amministrazione. Come saprà Silvi ha bisogno di una svolta. Quali sono le priorità nella sua agenda?

Come ho detto anche in altre occasioni, le priorità della mia giunta sono e saranno SICUREZZA, DECORO URBANO, TURISMO e GIOVANI.

 

Essere un comune confinante con la provincia pescarese e avere un territorio così vasto rappresenta da un lato una grande opportunità, commercialmente parlando, ma dall’altro canto le comporta problemi anche di sicurezza. Qual è il suo approccio verso questo tema?*

Tra le prime questioni riguardanti la Sicurezza mi sono occupato della domanda di partecipazione per il Bando di implementazione del sistema di videosorveglianza, tramite la fornitura e la posa sul territorio comunale di nuovi apparati di trasmissione video e rete di supporto wireless ad integrazione del sistema di videosorveglianza per la sicurezza già esistente; e poi, spiagge e strade più sicure e tranquille, per questo sono stati già disposti, insieme al comando della polizia municipale locale, i primi controlli all’abusivismo commerciale e di contraffazione con tolleranza zero verso l’immigrazione irregolare e il commercio abusivo, nel rispetto di tutti quei cittadini e commercianti che fanno il proprio lavoro osservando le regole e comportandosi bene.

 

 Il commercio abusivo rappresenta una delle piaghe delle città della costa e Silvi è una di queste. Recentemente c’è stato un blitz della Polizia Municipale e lei ha dichiarato “tolleranza zero”. E ‘ un gesto leghista o di giustizia?*

E ‘un gesto di correttezza nei confronti di tutti i cittadini, dei commercianti che lavorano onestamente, osservando le regole e pagando regolarmente le tasse.

 

 Il suo passato nelle fila della Polizia di Stato, la rende un Sindaco la cui agenda vede al primo posto “la legalità”. Un Sindaco quindi che non scende a compromessi? Secondo lei è possibile una politica senza compromessi?*

Le parole spesso sono celate da tanti significati … oggi sentire la parola “compromesso” ci fa pensare subito a qualcosa di losco, questo perché c’è un accumulo progressivo di cose che ha sporcato la politica e di conseguenza le trattative che porta con sé; Certo in alcuni ambiti e soprattutto in quello politico, non sono accettabili le distorsioni di alcuni termini, tra cui la parola “compromesso”.

Ma il “compromesso” per quanto mi riguarda è soprattutto un atto con il quale in genere si scende a patti per conciliare pretese differenti, non necessariamente opposte o losche attraverso reciproche concessioni; ed è per questo che anche grazie al mio lavoro intendo il compromesso come mediazione tra le parti, per trovare giusti equilibri per il fine di un dialogo costruttivo.

 

Lei ha detto : disprezzo gli ipocriti, gli incivili e i disonesti. Ha auspicato un “cambiamento sano e un risveglio per Silvi”. Da dove partiamo?*

C’è bisogno di un cambiamento sano, di un volto nuovo per la Città e per la Politica cittadina. Il cambiamento deve partire necessariamente dal singolo cittadino, che ha dei doveri come risposta al bene comune, tra i quali l’ospitalità, il valore della legalità, l’educazione e il rispetto morale… Bisogna tornare a prendersi cura del territorio che ci circonda, sentendolo nostro (la spazzatura perché non differenziarla adeguatamene ? I fazzolettini perché per terra? I pacchetti di sigarette perché fuori il finestrino? Perché non metterci in fila come gli altri, piuttosto che fare i furbi? Perché passare col rosso ai semafori o posteggiare fuori le strisce o in doppia fila? Per citare alcuni esempi). Questo è un contributo personale che ogni cittadino deve offrire per il bene comune.

È urgente dare una sterzata a questo tipo di abitudini, cominciando a cambiare noi stessi per la nostra città, lamentandoci di meno e operando di più in prima persona; recuperiamo il senso civico dei nostri cittadini!

 

36338186_10211172001845106_851901428812218368_n I giovani sono l’anello debole della nostra società, come gli anziani, e le persone che hanno perso un lavoro. Quale sarà lo spirito e l’atteggiamento nei confronti di queste fasce?*

I giovani sono l’anello principale della nostra giunta, a loro verrà dedicata massima attenzione. La nostra coalizione crede che i giovani con le loro idee e i loro progetti possano contribuire a far ripartire la città; ed è per questo che la nostra amministrazione istituirà, tra pochi giorni, una consulta giovanile che lavorerà nei progetti a stretto contatto con sindaco, giunta e consiglio comunale.

 

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: