Pineto, tentato furto ai danni di un officina. Denunciati dalla Polizia di Atri tre pescaresi

Avevano approfittato della pausa pranzo per tentare il colpo della giornata tre giovani di Pescara, che dopo aver reciso la recinzione metallica di un’officina al fine di prelevare le attrezzature ivi depositate erano però stati sorpresi da un dipendente, che stava consumando il pasto all’interno del negozio. L’impiegato, dopo aver messo in fuga i giovani malfattori era finanche riuscito ad intravedere due lettere  della targa del veicolo a bordo del quale i tre erano fuggiti, chiamando  immediatamente  le forze dell’ordine.

Subito,  una volante del Commissariato di Atri si era posta alla ricerca del veicolo,, ma il tentativo di rintracciarlo era risultato vano, avendo i malfattori fatto perdere le loro tracce. Erano stati allora sentiti alcuni testimoni che avevano fornito una dettagliata descrizione dei tre ed erano state avviate anche  certosine indagini,  al fine di ricostruire la targa completa del veicolo attraverso le possibili correlazioni dei numeri di targa con il  modello di autovettura sulla quale erano fuggiti i giovani.

Al termine degli accertamenti, durati all’incirca una settimana, la squadra di polizia giudiziaria del Commissariato di Atri, riusciva a ricostruire l’esatta dinamica dell’episodio e ad identificare con esattezza gli occupanti del veicolo che venivano riconosciuti quali responsabili del tentativo di furto ai danni dell’officina di Pineto.

polizia-stradaleSi tratta di tre  pescaresi, dediti alla commissione di furti e truffe in varie provincie d’Abruzzo, F. M. di anni 36, F.A., di anni 32 e F. M., di anni 31, che sono stati, pertanto, denunciati  in stato di libertà all’A.G. Teramana per il tentativo di furto.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: