Commercio, Italia Viva di Pineto denuncia l’immobilismo dell’amministrazione comunale davanti alla grave crisi del settore

Commercio, Italia Viva di Pineto denuncia l’immobilismo dell’amministrazione comunale davanti alla grave crisi del settore

Il grido dall’allarme dei commercianti pinetesi lanciato all’amministrazione comunale per evitare di abbassare le saracinesche in seguito al calo dei consumi e all’aumento spropositato delle bollette è solo l’epilogo di una desertificazione commerciale che si protrae da tempo. Gli amministratori che cosa propongono ? Assecondano una categoria che ogni giorno si trova  a combattere  problematiche quotidiane con l’obiettivo, per i più fortunati, di chiudere i propri conti economici con un risultato pari a zero? Cosa  fanno? Propongono banalmente  luminarie natalizie in ricorrenza al periodo, abbattimento in piccola parte delle tariffe Tari SOLO ad alcuni a discapito di altri.  Poi quale altra  proposta? Quali strategie commerciali propone l’amministrazione per poter far vivere il commercio? Il NULLA!  I commercianti chiedono proposte , strategie di sviluppo, dinamiche per attrarre il turismo con maggiori presenze. Per quei giovani rimasti in città prima ancora che farli evadere come altri in precedenza. I buoni propositi lungimiranti e a lungo termine sono le dinamiche giuste per un commercio che a fatica va avanti , con la caparbietà di coloro che convintamente portano avanti le proprie attività credendoci ancora con la speranza che arrivino tempi migliori! Un’attenta amministrazione piuttosto che essere silente e proporre l’ovvio  dovrebbe preoccuparsi e non trasformare LA NOSTRA PINETO in una città spettrale! Ricordiamo che 16 accordi di programma sono fermi da anni.

Italia Viva due anni fa ha proposto un documento di ” Rilancio Pineto ” nessuna risposta e, intanto da Pineto va via la forza viva, quella dei giovani, perdiamo residenti ogni giorno, turismo debole e con poca qualità di attrezzature….50 camere di 4 stelle.

In altre località alle quali Pineto non ha nulla da invidiare tutto l’anno ci sono ristoranti aperti, gelaterie aperte, locali aperti. Motociclisti dal nord Europa e tanti turisti fuori stagione. Questo è quello che vogliamo. Un turismo che non sia solo stagionale e dia modo al commercio locale di poter sopravvivere, migliorarsi ed incrementare. Pineto è una splendida cittadina che potrebbe essere il fiore all’occhiello della costa teramana.

Marino Spada

Direttore Responsabile e Fondatore del Giornale " la Voce del Cerrano"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: