Atri, Suor Anna Maria Lolli nuova madre generale delle Suore di Ravasco

Atri, Suor Anna Maria Lolli nuova madre generale delle Suore di Ravasco

Suor Anna Maria Lolli,  non ancora sessantenne, di Atri, una vita con gli abiti da suora nella famiglia delle figlie dei sacri cuori  di Gesù e Maria è divenuta madre generale del sodalizio che è noto come suore di Ravasco, la cui sede principale è a Genova. La neo responsabile della grande organizzazione clericale, nata nel quartiere di San Domenico  della città Ducale, sin da adolescente ha svuto una grande vocazione verso la vita monacale. Dopo gli studi e la permanenza nella Capitale, ha svolto numerose missioni all’estero dove l’istituto a cui appartiene ha molte sedi. Impegnata da sempre nel sociale e attenta al mondo giovanile, si è guadagnata da subito una grande attenzione delle superiori e numerose attestazioni di stima. Discreta e lontana dai riflettori, come si conviene alle religiose, anche quando ha fatto ritorno nella sua casa natale, ha sempre mantenuto un profilo basso, anche quando la scalata apicale era ormai alle porte. Le amiche più strette, quelle con le quali è cresciuta, prima di dare l’addio alla vita di paese, non hanno mai saputo nulla di ciò che accadesse alla suora, nemmeno di quando rischiò la vita in prima persona in una missione delicata . La storia della importante congregazione è quella di una famiglia di Sorelle appartenenti a diverse nazioni, che intendono continuare  personalmente e come comunità la missione apostolica ed educativa della Fondatrice. Forti del suo carisma e del suo esempio, sono impegnate a seguire Cristo dal Cuore “mite ed umile”, nella condivisione della fraternità e nel fare il bene. La loro spiritualità trova il suo centro vitale nel  Cuore di Cristo Amore, nel culto dell’Eucaristia e nella particolare devozione alla Vergine Maria,   venerata come madre, maestra e guida. La loro attività apostolica nella Chiesa e nella società si esprime principalmente nella formazione umana e cristiana dei giovani, nella collaborazione alla pastorale parrocchiale, nell’attività missionaria e sociale, mediante scuole, catechesi, movimenti giovanili, oratorio, opere di assistenza ai bisognosi e di promozione umana.Le Suore Ravasco sono presenti in Italia e in  Albania, Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Costa d’Avorio, Filippine, Messico, Paraguay, Svizzera, Venezuela, dove si dedicano ai numerosi  ragazzi e ragazze che frequentano l’Istituto, accompagnandoli nella loro preparazione alla vita, nello studio, nella gioia della fede e del crescere insieme. Le case di formazione delle singole nazioni accolgono le giovani che desiderano seguire Cristo nella Famiglia di Madre Eugenia. Alla neo madre generale i nostri più vivi complimenti per il prestigioso incarico ricevuto .

Marino Spada

Direttore Responsabile e Fondatore del Giornale " la Voce del Cerrano"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: