Casoli di Atri al via realizzazione opera, sabato Auto storiche, musica e libri

L’artista Abraham Sidney Ofei Nkansan, vincitore dell’VIII “Biennale Nazionale di Pittura Murale Casoli Pinta” ha iniziato oggi, 9 settembre 2021, i lavori di realizzazione della sua opera Inflorescence – la natura mentre si riprende la città” selezionata per arricchire il museo sotto le stelle di Casoli Pinta. Sarà la 57esima opera che arricchirà la popolosa frazione di Atri. Oltre a Ofei Nkansan, in questi giorni a Casoli un’artista, Alessandra Alu dell’Accademia di Brera, sta ristrutturando due opere per restituire loro l’originaria bellezza. Sabato, 11 settembre, inoltre, Casoli ospiterà le auto d’epoca, dell’associazione Auto Moto Storiche Picenum, con una serie di appuntamenti: dalle 15,30 alle 17 è previsto l’arrivo delle auto storiche, circa 50 auto veicoli saranno esposti in piazza Santa Marina e via San Filippo all’interno del percorso museale all’aperto di Casoli Pinta; dalle 17 alle 18 ci sarà la sfilata del concerto bandistico “V. e B. Celli” di Casoli di Atri per le vie del centro storico; dalle 18 alle 19 ci sarà la visita guidata al museo Casoli Pinta per ammirare le opere degli artisti che dal 1996 hanno iniziato ad arricchire questa località grazie all’intuizione dell’Associazione Culturale “Castellum Vetus” di Casoli di Atri che ha dato vita al lungimirante progetto. Dalle 19 alle a19,30 in piazza Santa Marina ci sarà la presentazione del libro “Generazione Part-Time” (Masciulli Edizioni) di Sergio Mancini. Dalle 19,30 alle 20,30 ci sarà nuovamente l’esibizione del Concerto bandistico ‘V. e B. Celli’ in piazza Santa Marina cui farà seguito l’intrattenimento musicale.

 

La Biennale Casoli Pinta quest’anno ha beneficiato del contributo del Comune di Atri, della Regione Abruzzo della Fondazione Tercas e di altri sponsor e sostenitori. Tra questi il pilota Italo Berardinucci, originario di Casoli di Atri, ma residente a Milano, che ha devoluto 1.516 euro, importo raccolto grazie alla sua partecipazione all’edizione 2021 di Gibraltar Race, evento motociclistico e di adventuring dove ha promosso il progetto “Due ruote per l’arte” raccogliendo fondi per Casoli Pinta per restaurare le opere presenti. Sempre sabato, dalle 10 alle 20, a Casoli ci sarà la mostra personale della pittrice Roberta Di Maurizio dal titolo “Un viaggio a colori fra passione e libertà” con interventi poetici a cura della scrittrice Arianna Di Presa.

 

Come da programma l’artista vincitore dell’VIII Biennale sta lavorando alla realizzazione della sua opera – commenta l’Assessore alla Cultura al Comune di Atri, Mimma Centorame – ed è una operazione affascinante poiché le persone possono osservare il suo operato, conversare con l’artista e conoscerlo meglio. Sono in corso anche lavori di restauro su due opere e ringrazio l’artista che è al lavoro per questo. Sabato inoltre ci saranno una serie di iniziative che renderanno speciale questa giornata: dalle auto storiche all’arte, dalla musica ai libri. Ringrazio tutti coloro che si sono impegnati per organizzare questa giornata e tutti i componenti dell’Associazione Castellum Vetus che dal 1996 porta avanti questa splendida iniziativa e ovviamente la Regione Abruzzo e la Fondazione Tercas per il sostegno”.

 

“Gli appuntamenti in programma per sabato – commenta il Presidente di Castellum Vetus, Roberto Topazio – sono diversi e vari e consentono a tutti di ammirare l’arte e la bellezza della nostra Casoli unitamente alle auto storiche, alla musica, ai libri e alle mostre. Ringrazio l’Amministrazione Comunale e tutti coloro che ci hanno sostenuto e che in vista di sabato si sono adoperati per organizzare una giornata ricca e piacevole. Grazie anche ai due artisti che stanno lavorando in questi giorni: Abraham Sidney Ofei Nkansan, il quale sta realizzando la sua opera vincitrice di questa edizione della biennale e Alessandra Alu per l’attività di restauro che sta portando avanti”.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: