Scaglia e Wertico Quartet protagonisti della VII edizione del Festival Concerti delle Abbazie

Un numeroso pubblico ha preso parte al terzo appuntamento della settima edizione del festival Concerti delle Abbazie, a cura dell’Associazione Luzmek in collaborazione con Valle delle Abbazie e l’Agenzia per lo sviluppo locale, ITACA. Nell’Abbazia di San Salvatore a Canzano un concerto straordinario con Gianmarco Scaglia e Paul Wertico Quartet che hanno letteralmente rapito i presenti presentando il disco realizzato con la prestigiosa etichetta olandese Challenge Records International Dynamics in Meditation. Sul palco oltre a Scaglia (contrabbasso) Mirko Pedrotti (vibrafono), Simone Gubbiotti (chitarra), il celeberrimo Paul Wertico, storico batterista di Pat Metheny e vincitore di 7 Grammy Awards. Il 7 agosto si prosegue, alle 21,15 sempre nell’Abbazia di San Salvatore a Canzano, con l’Antonio Onorato New Quartet composto da OnoratoAlessandro La CorteGiuseppe Arena e Mario De Paola. Ad aprire il concerto il chitarrista Daniele Mammarella.

Antonio Onorato New Quartet è una nuova interessante formazione – con il pianista/tastierista salernitano Alessandro La Corte e i napoletani Giuseppe Arena al basso e Mario De Paola alla batteria – che porterà in tour il caratteristico sound solare mediterraneo del chitarrista partenopeo. Questa volta si riparte dai suoni del primo cd “Gaga” fino ad arrivare a “Vesuvio Blues”, passando dalle atmosfere brasiliane agli indiani d’America, dal jazz al rock-blues, ma con la tradizione melodica napoletana sempre nel cuore. Antonio Onorato musicista eclettico, compositore fertile e innovativo è entrato di diritto nella storia della chitarra italiana. Nei suoi 26 album pubblicati ha saputo innestare su linguaggi jazz-rock, gli stilemi armonico-melodici della tradizione napoletana fondendoli con la musica afroamericana, medio-orientale e brasiliana, elaborando uno stile originale e sempre in evoluzione. È l’unico musicista al mondo a utilizzare la breath guitar o chitarra a fiato, uno strumento rivoluzionario e futuristico.  Ha suonato in prestigiosi festival e teatri in tutto il mondo, tra cui il “Blue Note” di New York e ha collaborato con Pino Daniele, Franco Cerri, Toninho Horta, James Senese, Gerald Cannon, Enrico Rava, solo per citarne alcuni.

Daniele Mammarella, è un chitarrista fingerstyle di Pescara. È stato nominato come uno dei 5 finalisti del “Acoustic Guitarist of the Year 2020“, uno dei più grandi concorsi a livello mondiale promossi dalla storica testa GuitarWorld. Nel 2020 ha vinto il primo premio nel concorso fingerstyle nazionale cinese “The Star of Magic” su 163 partecipanti e nello stesso anno ha suonato prima come ospite per due date in Abruzzo e poi come chitarrista turnista per Cisco Bellotti (ex Modena City Ramblers). Il 4 giugno 2021 è uscito il suo secondo album “Moonshine”.

Si tratta del quarto di dieci gli appuntamenti in programma per il festival che terminerà il 26 agosto 2021 in alcuni dei luoghi più affascinanti della Valle delle Abbazie tra i fiumi Vomano e Mavone, coinvolgendo i siti di interesse del patrimonio culturale, storico e architettonico locale come l’Abbazia di San Salvatore a Canzano, quelle di Santa Maria di Ronzano e di Santa Maria di Propezzano. La nuova edizione del festival sarà l’occasione per scoprire e riscoprire nuove location come il piccolo Anfiteatro dell’Abbazia di Ronzano, il Chiostro dell’Abbazia di Propezzano, la Terrazza del Belvedere e il Teatro Santo Spirito a Cellino Attanasio e la meravigliosa città di Atri. Novità di quest’anno, i percorsi interattivi con QR code con curiosità musicali, naturalistiche e artistico culturali, realizzati in collaborazione con il FAI – Delegazione Provinciale di Teramo e la società acquedottistica Ruzzo Reti. Tra le altre novità dell’edizione 2021, gli Opening Concert nati in collaborazione con il Conservatorio “G. Braga” di Teramo e il festival Chieti Classica, volti alla valorizzazione dei giovani talenti del territorio. Per alcuni concerti, inoltre, sarà anche possibile assistere alle Prove Aperte dedicate prevalentemente ai bambini, ma anche a tutti i curiosi di scoprire i segreti di un concerto.

Il quinto appuntamento è per l’11 agosto nella Terrazza del Belvedere di Cellino Attanasio dove ci sarà l’artista Kelly Joyce accompagnata da Angelo Trabucco (piano), Gianluca Esposito (sax), Samuele Garofoli (tromba), Ivano Sabatini (contrabbasso) e Dante Melena (batteria). L’apertura è a cura del Jazz Illusion con Davide Talucci (pianoforte) e Celidea (voce, loop, synth).

Il festival gode del sostegno del Mibact, della Fondazione Tercas, dei Comuni di Canzano, Cellino Attanasio, Castel Castagna e Atri. Hanno sostenuto il festival sponsor privati come Ruzzo Reti S.P.A., Edison, Sapori Veri, Arcadia Gruppo Penta, Lesti Pallets, Cioci S.R.L., Banca di Credito Cooperativo di Basciano. Sono partner del festival anche l’Istituzione Sinfonica Abruzzese, il Conservatorio “G. Braga” di Teramo, il FAI – Delegazione Provinciale di Teramo, l’Università degli Studi di Teramo, l’Associazione Fotografi Italiani di Jazz, il festival Chieti Classica, la Cooperativa Virate, il Distretto Turistico Montano, il GAL Terreverdi Teramane, la D.M.C. Riviere dei Borghi Acquaviva, Federalberghi Teramo, Confcommercio Teramo, Assoturismo – Federazione italiana del turismo sezione di Teramo.

Biglietteria: Ciao Ticket titoli da 15 euro + prevendita. 18 euro in abbazia la sera del concerto. Riduzione soci Fai – possibilità di acquisto con bonus docenti e bonus cultura. È possibile prenotare il pacchetto turistico sul sito www.virate.it. Per tutte le info riguardo programmazione, location, geolocalizzazioni e “cose da fare” è possibile consultare il sito www.concertidelleabbazie.it.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: