Atri, tanto affetto nella parrocchia di San Gabriele per i 50anni di sacerdozio di Don Vincenzo

Volete farmi un regalo? Venite a messa!“  Con queste parole Don Vincenzo Salladini ha ringraziato i numerosi fedeli che hanno partecipato alla celebrazione del cinquantesimo anno di sacerdozio, la cui ricorrenza cadeva oggi 18 Luglio 2021. Ordinato prete nel  1971 , ha  svolto il suo ruolo  senza rimorsi o rimpianti di sorta, come ama ricordare periodicamente , con un lungo periodo del ministero  in quel di Guardia Vomano, città nella quale ha lasciato un ricordo indelebile tanto che  alla cerimonia erano in tanti da quel luogo a salutarlo. Tra essi anche il vice sindaco e l’assessore al turismo, i quali nel portare il saluto del primo cittadino di Notaresco,  Diego Di Bonaventura, nel consegnare una targa al sacerdote, ne hanno ricordato i quarant’anni di permanenza alla guida della chiesa del posto, con la commozione degna della grande famiglia che, tra ricordi personali e aneddoti, saluta il pastore che negli anni ha visto nascere e crescere gli uomini e le donne di oggi. Numerosa anche la partecipazione dei parrocchiani della chiesa di San Gabriele, comunità che guida da un decennio a seguito del trasferimento voluto dall’allora Vescovo della Diocesi Teramo-Atri Mons. Michele Seccia, il quale ha fatto pervenire al festeggiato una lettera con gli auguri  di cui è stata data lettura nel corso della messa. Una targa celebrativa della ricorrenza è stata consegnata anche da Graziano Appicciutoli a nome  dei fedeli della chiesa e di tutti coloro che hanno contribuito alla sua realizzazione.  Presenti alla funzione  anche il sindaco della città Ducale Piergiorgio Ferretti e il Comandante della Stazione, il Luogotenente Carica Speciale Giuseppe Talamo. Una cerimonia semplice, sobria,  come del resto è Don Vincenzo, il quale aveva chiesto di non organizzare banchetti e rinfreschi di sorta, perché il modo migliore per essergli vicino, come ha sottolineato più volte, è il rispetto, non tanto per sé ma per ciò che egli rappresenta. Anche dalla Santa Sede è arrivato un messaggio speciale, la benedizione di Papa Francesco il quale ha auspicato che “il suo ministero sia sempre icona e trasparenza del volto di Cristo”.  Parole sante, di cui Don Vincenzo ha fatto tesoro nel suo mezzo secolo di vita sacerdotale e di cui si dice fiero, ogni giorno, ringraziando i suoi genitori.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: