Lavoro, solidarietà del Partito Comunista ai lavoratori di Tortoreto e Ortona per la chiusura della Betafence e Yokahama

Photo by Pixabay on Pexels.com

Il Partito Comunista esprime piena e totale solidarietà ai lavoratori abruzzesi per la chiusura a Tortoreto della Betafence e a Ortona della Yokohama, unendosi alle lotte e alle battaglie di chi davvero produce la ricchezza: la classe operaia. Queste due aziende dopo aver rapinato i propri dipendenti del futuro e della dignità, si accingono verso la strada della delocalizzazione, spostandosi lì dove lo sfruttamento garantisce dei dividendi più grassi e corposi, nutriti da ogni singola goccia di sudore di ciascun lavoratore. Questa minoranza parassitaria, governatrice assoluta della dittatura della borghesia, dovrà scontrarsi con un proletariato unito e soprattutto pronto ad assumere la guida di queste due aziende. Il Partito Comunista, infatti, chiede a gran voce che ogni singola battaglia, ogni singola rivendicazione si diriga verso l’esproprio dei mezzi di produzione affinché siano affidati alla guida di chi li utilizza con il sacrificio della propria abnegazione: i lavoratori.  Da Tortoreto a Ortona e in ogni parte del mondo, è ora che si costruisca una grande lotta per il cambiamento di un sistema sociale oggi iniquo e criminale che vede una sparuta minoranza, appropriarsi delle risorse di miliardi di operai. Il Partito Comunista dell’Abruzzo non farà mancare il proprio supporto politico e organizzativo alla causa della libertà vera, la libertà dal bisogno, la libertà espressa dall’unica, vera maggioranza in ogni parte del mondo: la classe operaia e lavoratrice.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: