Rimozione della bandiera d’Europa, la condanna dell’On.Valentina Corneli (M5s):la destra abruzzese non ha meglio da fare

È del tutto surreale che in piena emergenza coronavirus la destra abruzzese, dal locale al regionale, non abbia di meglio da fare che pubblicare sui social video in cui dei rappresentanti delle istituzioni tolgono la bandiera europea dai palazzi pubblici. Parliamo per l’appunto di palazzi “pubblici”, quindi di tutti i cittadini, che loro irrispettosamente trattano come se fosse qualcosa di proprietà privata da usare per sceneggiate propagandistiche. È molto imbarazzante, tra l’altro, dover ricordare loro che furono proprio i voti della destra (tra cui, su tutti, quello favorevole del Governatore “laziale” Marco Marsilio) ad essere determinanti nel 2012 per l’approvazione del MES. Dimenticano, ancora, che fu il governo in cui la Meloni era Ministro e la Lega in maggioranza a firmare quel trattato, mentre è stato solo grazie al Movimento 5 stelle e al Governo Conte che si è invertita la tendenza che vedeva l’Italia come fanalino di coda nell’Unione. Difatti abbiamo posto il veto sul quel MES da loro voluto – e che avrebbe potuto distruggerci – imponendo agli Stati membri una posizione che va nel senso di una maggiore flessibilità e solidarietà tra Paesi. Ieri Sara Marcozzi, nostro capogruppo regionale, é stata costretta ad intervenire per fare chiarezza nei confronti dei cittadini abruzzesi che erano stati illusi dallo sciacallaggio della Meloni. Non riceveranno dalla Regione 1000 euro subito e con un semplice click, in quanto il Consiglio Regionale ha semplicemente approvato una legge – per il momento senza coperture – che imporrà di rimodulare i capitoli di spesa del bilancio in seguito all’emergenza. Il Movimento 5 Stelle e lo Stato saranno sempre dalla parte dei cittadini, quindi faremo di tutto perché la Regione abbia al più presto le risorse per aiutare famiglie e imprese abruzzesi, ma questi personaggi appartenenti a quel passato che dobbiamo superare cerchino di contenersi, perché l’emergenza che stiamo vivendo é una cosa seria e non é più tempo di pagliacciate.

On.le Valentina Corneli

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: