Emergenza Coronavirus, stop alle prenotazioni per Pasqua e la stagione estiva in Abruzzo

Timori per la stagione turistica vengono espressi dall’assessore al Turismo, alla Cultura e allo Sviluppo economico, Mauro Febbo, presidente della Commissione nazionale degli assessori al Turismo, che parla di <<cancellazione di tutte le prenotazioni per la settimana Santa e per la stagione estiva>> in Abruzzo. <<Se le stime degli esperti ci dicono che il picco dei contagi è atteso tra il 10 ed il 15 aprile capiamo bene che la stagione è compromessa. Ma solo allora potremo quantificare i danni>>. Febbo ha anticipato alla redazione di “Sos Coronavirus” che in sede di Commissione nazionale al Turismo si è al lavoro in attesa del <<decreto di Aprile annunciato dal Presidente del Consiglio dei Ministri, che conterrà ulteriori misure economiche per 25 miliardi. Dico subito che la cifra dovrà essere aumentata almeno fino a 350/400 miliardi, sulla scorta di quanto già annunciato dalla Germania, pronta a mettere in campo 550 miliardi di euro>>. Preoccupazioni vengono espresse dall’Assessore anche in tema di sistema delle imprese: <<Le previsioni parlano di chiusure di attività tra il 30 ed il 35 per cento>>. Regione Abruzzo ha messo in campo alcune iniziative per sostenere le pmi travolte dalla pandemia: il blocco del pagamento delle imposte e delle tasse; il rinvio dei pagamenti dei mutui e dei finanziamenti gestiti da Abruzzo Sviluppo e Fira; la proroga della scadenza dei bandi emessi, il rinvio delle rendicondazioni dovute dalle micro imprese alla Fira. (REGFLASH)ATOLLIS/2020/3/27

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: