Discarica,l’assessore Centorame: “procedere alla bonifica e alla chiusura dell’invaso con la fine del commissariamento”

In merito alla richiesta presentata dal M5S di Atri relativa alla revoca del Commissario del Consorzio Piomba Fino che sarà discussa nel prossimo Consiglio Comunale, interviene l’Assessore all’Ambiente del Comune di Atri Mimma Centorame che dichiara al riguardo: “Nonostante si discuterà di tale problematica nel prossimo Consiglio Comunale, posso sin d’ora anticipare che la posizione dell’Amministrazione Comunale è già chiara sull’argomento, essendosi sempre concretamente schierata a favore del territorio opponendosi alla realizzazione del nuovo invaso della discarica di Santa Lucia e dimostrando una manifesta contrarietà rispetto agli atti assunti dal Consorzio Piomba Fino diretto dal Commissario Straordinario Arch. Laura D’Alessandro.

 

“Il M5S di Atri – aggiunge Centoramechiede la rimozione del Commissario, ma, in realtà, questo aspetto deve costituire la naturale conseguenza della conclusione del commissariamento del Consorzio Piomba Fino che si auspica possa concretizzarsi a breve con la effettiva operatività dell’AGIR. Dopo la bocciatura da parte del CCR-VIA del progetto di ampliamento della discarica presentato dal Consorzio Piomba Fino, ribadisco che l’interesse principale del nostro territorio e dei Comuni partecipanti al Consorzio, è procedere alla bonifica della discarica di Santa Lucia per poter giungere alla definitiva chiusura dell’invaso e non, certamente, assistere all’azione di forza che sta perseguendo l’Arch. Laura D’Alessandro attraverso l’annuncio del ricorso al TAR contro la decisione assunta dal Comitato di Coordinamento Regionale per la Valutazione di Impatto Ambientale. Per poter raggiungere questi fondamentali obiettivi, come Amministrazione Comunale, riteniamo prioritario, essendo al contempo molto fiduciosi, che l’AGIR al più presto inizi a svolgere le proprie funzioni e che la Regione Abruzzo provveda, inoltre, ad una valutazione generale del sistema rifiuti coinvolgendo i Comuni in cui insistono discariche come parte integrante e sostanziale nella nuova e sostenibile pianificazione del sistema raccolta e smaltimento dei rifiuti”.

 

“Concludo precisando che – prosegue Centorame – la nostra azione non deve essere limitata alla rimozione e sostituzione del Commissario del Consorzio, come richiesto dal M5S, ma, in considerazione dell’avvenuta costituzione dell’AGIR, a porre fine all’esperienza del  Consorzio Piomba Fino che non ha più ragione di esistere e che, in ogni caso, non rappresenta, oggettivamente nei fatti, più un ente strumentale dei Comuni del nostro territorio in quanto sta dimostrando di perseguire interessi antitetici a quelli degli Enti consorziati”.       

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: