Centro Sportivo Integrato, la ditta vincitrice della gara d’appalto per il manto sintetico non si presenta. Lievitano i costi

Più che un Centro Sportivo Integrato mi sembra un Centro Sfigato quello alle porte della città ducale. Da anni abbandonato a se stesso e con gli edifici circostanti cadenti, sporcizia ovunque e strutture sportive in totale  stato di fatiscenza, ora arriva anche una brutta notizia per i lavori di realizzazione del manto sintetico del campo di calcio . La ditta che si era aggiudicata l’appalto  per un importo complessivo di 158.315,53 euro, della provincia di Bergamo, all’atto della firma e accettazione dei lavori,  che prevedeva la presenza di un proprio responsabile negli uffici di Palazzo Acquaviva, ha dato forfait. Non sappiamo per quale ragione abbia abbandonato l’appalto aggiudicatosi, essendo arrivato prima nella graduatoria della gara indetta dagli uffici competenti comunali. Sta di fatto che ha disertato l’appuntamento e la palla, per stare in tema, è andata alla concorrente abruzzese di Teramo, la Delfino Sport, la quale ha accettato con una somma più elevata, pari a 220.089,11 euro. L’aggiudicazione da parte della ditta orobica era avvenuta al ribasso, come si conviene nelle gare d’appalto, e questo avrebbe fatto bene alle casse comunali e di conseguenza ai contribuenti della regina delle colline. Ma, atteso quanto accaduto, o i bergamaschi hanno voluto fare un dispetto agli atriani o viceversa l’importo era troppo basso per l’esecuzione dei lavori. L’unica cosa certa è che ora i costi sono lievitati e, come di regola, a pagare sono sempre i contribuenti, con buona pace per i settentrionali.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: